The Digital Cicognara Library

Search Constraints

You searched for: Language Italian Remove constraint Language: Italian Catalogo Section Guide Remove constraint Catalogo Section: Guide
Number of results to display per page

Search Results

4180. NOTIZIE dell’origine e progressi dell’Instituto delle Scienze di Bologna e sue Accademie, Bologna 1780, in 8,
con quattro tavole in fine
con quattro tavole in fine
Show More.
4329. ADIMARI Rafaelle, Sisto riminese, ove si tratta della città e sue parti, e in particolare di tutte le chiese, antichità ec., Brescia 1616, in 4, fig.
Con due gran tavole in legno. Opera eruditissima
Con due gran tavole in legno. Opera eruditissima
Show More.
4294. AFFÒ Ireneo, Il parmigiano servitor di piazza. Ovvero dialoghi di Frombola, Parma 1796, in 8.
Questo frate aveva molto gusto per le cose dell’arte, e i suoi giudizj sono dati con criterio.
Questo frate aveva molto gusto per le cose dell’arte, e i suoi giudizj sono dati con criterio.
Show More
4191. ALIO Giuseppe, Le pitture, e le sculture della città di Cremona, Cremona 1794, in 8.
4365. Il FORESTIERE illuminato intorno le cose più rare, e curiose di Venezia, Venezia 1796, in 8, fig.
Sono in questa guida le sue piccole tavole, mediocri però di esecuzione. Il libro fu parecchie altre volte impresso.
Sono in questa guida le sue piccole tavole, mediocri però di esecuzione. Il libro fu parecchie altre volte impresso.
Show More
4172. PASQUALI Alidosi Niccolò, Istruzione delle cose notabili della città di Bologna, Bologna 1621, in 8.
4256. BELLEI Domenico, Sposizione delle pitture in muro del Palazzo Ducale di Sassuolo, villeggiatura de’ principi Estensi, Modena 1784, in 8. — Aggiuntavi la Descrizione dei quadri del ducale appartamento di Modena.
4328. ANGELOTTI Pompeo, Descrizione della città di Rieti, Bologna 1635, in 4 pic.
Libro assai dottamente concepito ed esteso, non comune a trovarsi, e magnifico esemplare in vitello.
Libro assai dottamente concepito ed esteso, non comune a trovarsi, e magnifico esemplare in vitello.
Show More
4306. CRESPI canonico Luigi, Descrizione delle pitture, sculture, e architetture della città, e subborghi di Pescia nella Toscana, Bologna 1772, in 8.
4184. AVEROLDO Giulio Antonio, Le scelte pitture di Brescia, 1700, in 4, fig.
La singolarità di questo libro di oltre 300 pagine, veramente bizzarro, è di essere interamente stato scritto dal prin 268 cipio alla fine senza mai far uso della parola che. Ciò notato è però anche eccellente per le notizie
La singolarità di questo libro di oltre 300 pagine, veramente bizzarro, è di essere interamente stato scritto dal prin 268 cipio alla fine senza mai far uso della parola che. Ciò notato è però anche eccellente per le notizie
Show More.
4262. BACCO Enrico Alemanno, Il regno di Napoli diviso in 12 provincie, nuovamente corretto, ed ampliato da Cesare Engenio, Napoli 1626, in 8, figurato. Sonovi tutti gli stemmi delle provincie intagliati in legno.
4349. BARDI Girolamo, Dichiarazione di tutte le storie, che si contengono nei quadri posti nuovamente nelle sale dello Scrutinio, e del Gran Consiglio nel Palazzo Ducale di Venezia, Venezia 1606, in 8. Vedi anche Loredano Francesco.
4196. BAROTTI Cesare, Pitture, e sculture che si trovano nei luoghi pubblici della città di Ferrara, Ferrara1770 , in 8.
Guida ben fatta con la pianta della città nel fine, ma che per le mutazioni hanno messo sottosopra l’Italia si è resa poco servibile: perciò in luogo di riprodurre questa guida, lodevole pensiere fu il comporre la seguente
Guida ben fatta con la pianta della città nel fine, ma che per le mutazioni hanno messo sottosopra l’Italia si è resa poco servibile: perciò in luogo di riprodurre questa guida, lodevole pensiere fu il comporre la seguente
Show More.
4332. BARTOLI Francesco, Pitture, sculture, e architetture della città di Rovigo, Venezia 1793, in 8.
Questo diligente illustratore stette molti anni in ogni città o terra da lui scelta a dimora, e gli piacque di pubblicare di ognuna i suoi fasti. Quanto a questa guida benissimo fatta, non è a tacciarsi l’autore che di troppa prolissità per piacer meglio agli abitanti con un più grosso volume. Vi sono il prospetto, e la pianta della città.
Questo diligente illustratore stette molti anni in ogni città o terra da lui scelta a dimora, e gli piacque di pubblicare di ognuna i suoi fasti. Quanto a questa guida benissimo fatta, non è a tacciarsi l’autore che di troppa prolissità per piacer meglio agli abitanti con un più grosso volume. Vi sono il prospetto, e la pianta della città.
Show More
4322. BELTRAMI Francesco, Il forestiero istruito delle cose notabili di Ravenna, e delle suburbane, Ravenna 1791, in 8.
Questa è una buona e ragionevole guida.
Questa è una buona e ragionevole guida.
Show More
4221. BEZZI Giuliano, Il fuoco trionfante: racconto della traslazione della Madonna del Fuoco di Forlì, solennizzato nel 1636, stampato in detta città nel 1637, in 4, fig.
4202. BIANCHI Giuseppe, Ragguaglio, e rarità della Galleria di Firenze, Firenze 1759, in 8.
Questo comprende tutti gli oggetti conservati nella Galle 270 ria, ma le illustrazioni sono estese con una debolissima critica
Questo comprende tutti gli oggetti conservati nella Galle 270 ria, ma le illustrazioni sono estese con una debolissima critica
Show More.
4168. Della CHIESA del S. Sepolcro riputata l’antico Battisterio di Bologna, e in generale dei Battisteri. Discorso dedicato a Gesù Cristo, e al suo amico e battezzatore Giovanni, Bologna 1772, in 8, M. 50, con una tavola della pianta.
Si ricava in quest’opera qualche notizia intorno l’antica basilica di S. Stefano, ma dal titolo si capisce facilmente in che direzione l’autore abbia rivolte le sue ricerche.
Si ricava in quest’opera qualche notizia intorno l’antica basilica di S. Stefano, ma dal titolo si capisce facilmente in che direzione l’autore abbia rivolte le sue ricerche.
Show More
4236. BIANCONI Carlo, Nuova guida di Milano per gli amanti delle belle arti, e delle sacre, e profane antichità milanesi, Milano 1787, in 12.
Nessuno era più passionato amatore delle arti di questo autore, che prese nondimeno troppi sbagli in quest’opera.
Nessuno era più passionato amatore delle arti di questo autore, che prese nondimeno troppi sbagli in quest’opera.
Show More
4383. VIAGGIO di Venezia al Santo Sepolcro et al Monte Sinai più copiosamente scritto degli altri, con disegni di paesi, città, porti, chiese, et altri luoghi, Venetia, presso gli eredi di Luigi Valvassori, 1587.
Tutto ciò di cui si parla è intagliato in legno nella più goffa maniera. Libro dei più strani, e curiosi.
Tutto ciò di cui si parla è intagliato in legno nella più goffa maniera. Libro dei più strani, e curiosi.
Show More
4203. BOCCHI messer Francesco, Le bellezze della città di Firenze dove a pieno di pittura, scultura, di templi, di palazzi, i più notabili artifizii e più preziosi si contengono, Firenze 1591, in 8.
Questo è il primo libro ben fatto che illustrasse le curiosità di Firenze, del quale i begli esemplari per la conservazione sono rari
Questo è il primo libro ben fatto che illustrasse le curiosità di Firenze, del quale i begli esemplari per la conservazione sono rari
Show More.
4209. CINELLI Giovanni, Le bellezze della città di Firenze dello stesso. Esemplare più marginoso, e più conservato.
Quest’opera non è che una giudiziosa e ben fatta ampliazione del Bocchi
Quest’opera non è che una giudiziosa e ben fatta ampliazione del Bocchi
Show More.
4208. CINELLI Giovanni, Le bellezze della città di Firenze, Firenze 1677, in 8.
Aggiunta in fine: La descrizione delle pitture e ornamenti della R. Cappella di S. Lorenzo di Giuseppe Cecchini
Aggiunta in fine: La descrizione delle pitture e ornamenti della R. Cappella di S. Lorenzo di Giuseppe Cecchini
Show More, Firenze 1798, in 8.
4376. PITTURA veneziana (della). Trattato in cui osservasi l’ordine del Busching, e si conserva la dottrina, e la definizione del Zanetti, Venezia 1797, 2 vol. legati in un tomo, in 8.
Ottimo libretto ben epilogato dalle pure sorgenti donde deriva.
Ottimo libretto ben epilogato dalle pure sorgenti donde deriva.
Show More
4361. DESCRIZIONE di tutte le pitture pubbliche di Venezia, ossia rinnovazione delle Ricche miniere del Boschini, Venezia, presso Pietro Bassaglia, 1733, in 8.
Libro assai ben fatto, e una delle migliori guide di Venezia, con molte buone notizie intorno gli artisti, ed è una stessa cosa che le Miniere del Boschini ampliate.
Libro assai ben fatto, e una delle migliori guide di Venezia, con molte buone notizie intorno gli artisti, ed è una stessa cosa che le Miniere del Boschini ampliate.
Show More
4392. BOSCHINI Marco,
I giojelli pittoreschi, virtuoso ornamento della città di Vicenza
I giojelli pittoreschi, virtuoso ornamento della città di Vicenza
Show More, Vicenza 1776, in 12.
Librettino anche più raro che non sono le Ricche miniere.
Librettino anche più raro che non sono le Ricche miniere.
Show More
4350. BOSCHINI Marco, Le miniere della pittura, compendiosa informazione di Marco Boschin, Venezia 1664, in 12.
4351. BOSCHINI Marco, Le ricche miniere della pittura veneziana; seconda impressione con nuove aggiunte, Venezia 1674, in 12.
Esemplare prezioso con molte buone aggiunte manoscritte nel principio, e nel fine.
Esemplare prezioso con molte buone aggiunte manoscritte nel principio, e nel fine.
Show More
4234. BOTTANI Giovanni, Descrizione storica delle pitture del Palazzo del Te fuori della porta di Mantova, Mantova 1783, in 8, fig.
In fronte è il ritratto di Giulio Romano, in fine tre tavole coi prospetti, e la pianta del palazzo.
In fronte è il ritratto di Giulio Romano, in fine tre tavole coi prospetti, e la pianta del palazzo.
Show More
4229. BRANDOLESE Pietro, Del genio dei lendinaresi per la pittura, e di alcune pregievoli pitture di Lendinara, Padova 1795, in 8, M. 88.
4274. BRANDOLESE Pietro, Pitture, sculture, e architetture di Padova nuovamente descritte, Padova 1795, in 8.
Questa è un’ottima guida divenuta ormai rara.
Questa è un’ottima guida divenuta ormai rara.
Show More
4297. BREVENTANO Stefano, Istoria dell’antichità, no 281 biltà, e cose notabili di Pavia, Pavia 1570, in 4 piccolo.
4206. CARLIERI Carlo Maria, Lo stesso ristretto, 1733, in 12. Tutti co
loro che vollero restringere e metter le mani nel Bocchi e nel Cinelli per modificarli, non fecero che guastarli
loro che vollero restringere e metter le mani nel Bocchi e nel Cinelli per modificarli, non fecero che guastarli
Show More.
4207. CARLIERI Jacopo, Ristretto delle cose più notabili di Firenze, Firenze 1757, in 12.
4235. CADIOLI Giovanni, Descrizione delle pitture, sculture, e architetture in Mantova e suoi contorni, Mantova 1763, in 8.
Esemplare in carta grande di dedica. Libro assai ben fatto nella sua semplicità.
Esemplare in carta grande di dedica. Libro assai ben fatto nella sua semplicità.
Show More
4165. CALVI Donato, Le misteriose pitture del palazzo Moroni spiegate, Bergamo 1655, in 4, M. 95.
Questa descrizione è stesa dallo stesso che dipinse in questo palazzo le molteplici allegorie, spiegate in un volumetto d’oltre 100 pagine. Questo Calvi era il padre priore degli Agostiniani letterato, e pittore.
Questa descrizione è stesa dallo stesso che dipinse in questo palazzo le molteplici allegorie, spiegate in un volumetto d’oltre 100 pagine. Questo Calvi era il padre priore degli Agostiniani letterato, e pittore.
Show More
4204. CAMBIAGI, Guida per osservare con metodo le rarità e bellezze della città di Firenze, Firenze 1804, in 8.
4205. CAMBIAGI, Lo stesso, 1798, in 8.
4197. DUE giorni in Ferrara. Guida per il viaggiatore, Ferrara 1819, in 8.
Questo librettino con molta intelligenza esteso è opera di una dama coltissima, che per modestia si tenne anonima, e vogliamo rispettare il suo silenzio
Questo librettino con molta intelligenza esteso è opera di una dama coltissima, che per modestia si tenne anonima, e vogliamo rispettare il suo silenzio
Show More.
4315. CAPACCIO Giulio Cesare, La vera antichità di Pozzuolo descritta, Roma 1652, in 8, fig.
Non comune è a trovarsi; è libro ricco d’una farragine di notizie, e manca di buona critica unicamente.
Non comune è a trovarsi; è libro ricco d’una farragine di notizie, e manca di buona critica unicamente.
Show More 283
4185. CHIZZOLA Luigi, Le pitture, e sculture di Brescia, che sono esposte al pubblico con un’appendice di alcune private gallerie, Brescia 1760, in 8.
4263. CELANO Carlo, Notizie del bello, dell’antico, e del curioso della città di Napoli, per li signori forestieri: diviso in tre giornate, Napoli 1758, in 12, fig., vol. 3.
Il libro è diviso in 10 giornate ciascuna con frontespizio separato come se fossero altrettanti volumi, e con molte tavole intagliate in rame. Opera delle migliori, non sgombra però di molti pregiudizj che s’incontrano nelle antiche tradizioni.
Il libro è diviso in 10 giornate ciascuna con frontespizio separato come se fossero altrettanti volumi, e con molte tavole intagliate in rame. Opera delle migliori, non sgombra però di molti pregiudizj che s’incontrano nelle antiche tradizioni.
Show More
4339. CONCA D. Antonio, Descrizione odeporica della Spagna, Parma 1793 al 1797, vol. IV, in 4 pic.
Libro ben eseguito sulle tracce segnate da prima dal d. Antonio Ponz, cosicché questa può dirsi un’opera estratta dalle precedenti.
Libro ben eseguito sulle tracce segnate da prima dal d. Antonio Ponz, cosicché questa può dirsi un’opera estratta dalle precedenti.
Show More
4355. CORONELLI P., La stessa, Venezia 1724, in 16.
4356. CORONELLI P., La stessa, Venezia 1744, in 16.
4354. CORONELLI P., La stessa, Venezia 1713, in 16.
4353. CORONELLI P., Guida de forestieri sacro-profana per osservare il più ragguardevole della città di Venezia, Venezia 1706, in 16.
4323. CORONELLI P., Ravenna ricercata, antica e moderna, accresciuta di memorie, ed ornata di copiose figure, in 4 obl.
Con molte cattive tavole come in tutte le opere del Coronelli, e con una farragine di nozioni con poca critica e poco ordine disposte.
Con molte cattive tavole come in tutte le opere del Coronelli, e con una farragine di nozioni con poca critica e poco ordine disposte.
Show More
4330. COSTA Giovan Battista, Il tempio di S. Francesco di Rimino, Lucca 1765, in 12.
4345. CRAVERII G. G., Guida dei forestieri per la real città di Torino, 1735, in 8, fig.
4169. CRESPI canonico Luigi, La Certosa di Bologna descritta nelle sue pitture, Bologna 1772, in 4 pic.
4170. CROCE M. Giulio Cesare, Descrizione del nobil palazzo posto nella contà di Bologna detto Tuscolano, Bologna 1582, in 8, M. 51.
4257. Dall’OLIO Giovan Battista, I pregj del Regio Palazzo di Modena descritti, Modena 1811, in fol., fig.
4311. MORRONA Alessandro, Compendio di Pisa illustrata, fatto dal medesimo autore, Pisa 1798, in 8, fig.
4309. DESCRIZIONE della città di Pisa per servire di guida al viaggiatore, Pisa 1792, in 8.
Fatta per supplire alla troppo voluminosa guida del Morrona con una pianta della città.
Fatta per supplire alla troppo voluminosa guida del Morrona con una pianta della città.
Show More
4310. MORRONA Alessandro, Pisa illustrata nelle arti del disegno, Pisa 1787, in 8, vol. 3.
Opera utilissima, ornata di molte tavole in rame.
Opera utilissima, ornata di molte tavole in rame.
Show More
4312. MORRONA Alessandro, Pisa illustrata nelle arti del disegno, 2 edizione piena di note marginali manoscritte dell’incisore veneziano Carlo Lasinio, vol. 3, fig., in 8.
4314. D’ANCORA, Guide du voyageur pour les antiquités de Pouzol, et des environs, traduit de l’italien par Manville, Naples 1792, in 8, fig.
Libretto assai ben fatto, con molte notizie estratte da buoni autori, e molte mediocri stampe collocate fra il testo.
Libretto assai ben fatto, con molte notizie estratte da buoni autori, e molte mediocri stampe collocate fra il testo.
Show More
4346. De’ ROSSI Onorato, Nuova guida per la città di Turino, Turino 1781, in 12.
4181. SQUARCI d’annotazioni e varie pagine del libricciuolo intitolato: Pitture, sculture, e architetture di Bologna, pel Longhi, an. 1776. Dedicati agli amatori di verità da pochi principianti d’architettura, Faenza 1777.
— Aggiuntovi: Verità di fatto esposte da Raimondo Compagnini a rischiaramento d’un libercolo dato alle stampe da pochi principianti d’architettura, Bologna 1777. — In fine: Sentimenti di pochi principianti d’architettura in ordine alle verità di fatto pubblicate dal signor Raimondo Compagnini, in 8
— Aggiuntovi: Verità di fatto esposte da Raimondo Compagnini a rischiaramento d’un libercolo dato alle stampe da pochi principianti d’architettura, Bologna 1777. — In fine: Sentimenti di pochi principianti d’architettura in ordine alle verità di fatto pubblicate dal signor Raimondo Compagnini, in 8
Show More.
4317. MAZELLA Scipione, Sito e antichità della città di Pozzuolo e del suo amenissimo distretto, Napoli 1591, in 8, con alcune tavole intagliate in legno. — Aggiuntovi: Opusculum de balneis puteolorum etc.
Elegante libretto per le sue erudite notizie.
Elegante libretto per le sue erudite notizie.
Show More
4271. SIGISMONDO Giuseppe, Descrizione della città di Napoli, e suoi borghi, vol. 3, in 8, Napoli 1788 e 1789.
Autore che si è esteso troppo, e troppo poco; ma che contiene una quantità di notizie ottime.
Autore che si è esteso troppo, e troppo poco; ma che contiene una quantità di notizie ottime.
Show More
4265. Di FALCO Benedetto, Descrizione dei luoghi anti 277 chi di Napoli, e del suo amenissimo distretto, Napoli 1589, in 8.
Libretto raro a trovarsi, ottimo per instituire confronti tra le antiche e moderne guide.
Libretto raro a trovarsi, ottimo per instituire confronti tra le antiche e moderne guide.
Show More
4335. FALUSCHI Gioachimo, Breve relazione delle cose notabili della città di Siena, Siena 1784, figurato, in 12.
Le tavole poche e infelici non rendono l’idea delle insigni opere che si osservano in questa città.
Le tavole poche e infelici non rendono l’idea delle insigni opere che si osservano in questa città.
Show More
4316. FARINA Antonio, Compendio delle cose più curiose di Napoli, e di Pozzuoli, Napoli 1676, in 8.
4366. FORMALEONI Vincenzo, Venezia illustrata colle vedute più cospicue, e le fabbriche più notabili rappresentate in 25 tavole con descrizione, Venezia 1791, in 4 oblongo.
Non è da tenersi in gran pregio per l’infedeltà, e la mancanza di gusto nelle tavole, meno quelle che logore e ritoccate riprodusse tratte dal teatro delle fabbriche più cospicue pubblicato dall’Albrizzi e intagliato da Francesco Zucchi.
Non è da tenersi in gran pregio per l’infedeltà, e la mancanza di gusto nelle tavole, meno quelle che logore e ritoccate riprodusse tratte dal teatro delle fabbriche più cospicue pubblicato dall’Albrizzi e intagliato da Francesco Zucchi.
Show More
4395. De FREDDY Gian Luigi, Descrizione della città, sobborghi, e vicinanze di Vienna, divisa in tre parti, Vienna 1800, vol. 2, in 8.
Prolissa descrizione e piena di inutilità.
Prolissa descrizione e piena di inutilità.
Show More
4301. DESCRIZIONE delle pitture di S. Pietro di Perugia, Perugia 1774, in 12.
4302. DESCRIZIONE delle pitture di S. Pietro di Perugia, la stessa, 1778, in 12.
4241. ISTRUZIONE intorno alle opere de’ pittori nazionali ed esteri esposte al pubblico nella città di Milano, con qualche notizia degli scultori ed architetti, Milano 1777, in 8.
Non escì che la prima parte, e non sarebbe cattivo libro se fosse continuato.
Non escì che la prima parte, e non sarebbe cattivo libro se fosse continuato.
Show More
4171. GATTI Giacomo, Descrizione delle più rare cose di Bologna, e suoi subborghi in pitture, sculture, e architetture, Bologna 1803, in 8.
In questa riproduzione delle antiche guide nulla si è migliorato, né per critica, né per scoperte, né per edizione, e forma d’esposizione.
In questa riproduzione delle antiche guide nulla si è migliorato, né per critica, né per scoperte, né per edizione, e forma d’esposizione.
Show More
4231. GAUDENTI D. Antonio, Storia delle Santa Casa di Loreto, Loreto 1786, in 8, fig.
Sono in quest’opera cinque tavole in rame rappresentanti la pianta, e i lati della S. Cappella. I libri che illustrano questo Santuario dovendo servire all’oggetto più della devozione che dell’erudizione, non possono essere estesi con sana critica.
Sono in quest’opera cinque tavole in rame rappresentanti la pianta, e i lati della S. Cappella. I libri che illustrano questo Santuario dovendo servire all’oggetto più della devozione che dell’erudizione, non possono essere estesi con sana critica.
Show More
4367. GOLDIONI Leonico, Le cose maravigliose dell’inclita città di Venezia, Venezia 1603, in 8.
Questa è una ristampa di quella guida, che si cita più sopra a maniera di dialogo al numero 4362.
Questa è una ristampa di quella guida, che si cita più sopra a maniera di dialogo al numero 4362.
Show More
4186. GRAZIANI Giorgio, La vera descrizione della città di Ceneda coll’orazione in lode di Venezia. — Aggiuntivi: Altri discorsi, e poesie dello stesso, Trevigi 1621, in 12.
4240. GRATIOLI Petri bononiensis, De praeclaris Mediolani aedificis, Mediolani 1735, fig., in 4.
Con 19 tavole in rame. Opera non molto ricca di dottrine per la moltiplicità degli oggetti, ma saviamente concepita.
Con 19 tavole in rame. Opera non molto ricca di dottrine per la moltiplicità degli oggetti, ma saviamente concepita.
Show More
4212. GUALDO Priorato Galeazzo, Relazione della città di Fiorenza, e del Gran Ducato di Toscana sotto Ferdinando II, Colonia, presso Pietro de la Place, 1668, in 12.
4261. HERBESTAIN barone, Commentarii della Moscovia, e della Russia tradotti dal latino in italiano, Venezia, per Giovan Battista Pederzano, 1550, in 4 pic.
Con figure nel fine in sei tavole in legno d’attrezzi e cose relative al costume di quei popoli, e una carta topografica. Libro non comune.
Con figure nel fine in sei tavole in legno d’attrezzi e cose relative al costume di quei popoli, e una carta topografica. Libro non comune.
Show More
4387. RICREAZIONE pittorica, ossia notizia universale di tutte le pitture di Verona esposta da un incognito. Divertimento pittorico al dilettante passeggiere, che contiene le pitture della diocesi, parte seconda, Verona 1720, in 16.
Quest’operetta è fatta da un anonimo, e non manca di essere utile, e interessante.
Quest’operetta è fatta da un anonimo, e non manca di essere utile, e interessante.
Show More
4213. LASTRI Proposto, L’Osservatore Fiorentino sugli edifici della sua patria, Firenze 1766, in 8, fig., 2 vol. legati in 3.
Vi sono alcune tavole de’ principali edifici e monumenti, 271 ma le illustrazioni sono dottissime e preziose, e forse non avvi miglior libro per le cose fiorentine. Noi abbiamo indicato il nome, sebbene per modestia od altro motivo l’autore si tenne anonimo.
Vi sono alcune tavole de’ principali edifici e monumenti, 271 ma le illustrazioni sono dottissime e preziose, e forse non avvi miglior libro per le cose fiorentine. Noi abbiamo indicato il nome, sebbene per modestia od altro motivo l’autore si tenne anonimo.
Show More
4242. LATTUADA Serviliano, Descrizione di Milano ornata con molti disegni in rame delle fabbriche più cospicue, che si trovano in quella metropoli, Milano 1737 a 1738, in 8, fig., vol. 5.
Quest’opera è troppo voluminosa, e piena di inutilità, e scritta con poca critica. Le tavole sono a’ luoghi voluti dal testo.
Quest’opera è troppo voluminosa, e piena di inutilità, e scritta con poca critica. Le tavole sono a’ luoghi voluti dal testo.
Show More
4347. LAZARI Andrea, Delle chiese di Urbino, e delle pitture in esse esistenti, Urbino 1701, in 8.
4305. LAZZARINI Andrea, Catalogo delle pitture che si conservano nelle chiese di Pesaro, Pesaro 1783, in 8. PESCIA
4162. LAZZARI Tullio, Ascoli in prospettiva colle sue più singolari sculture, pitture, e architetture ec., Ascoli 1724, in 8.
4334. LEANTI Arcangiolo, Lo stato presente della Sicilia accresciuto con alcune notizie delle isole adiacenti, Palermo 1762, vol. 2, in 8, fig.
Con molte tavole intagliate in rame, operetta ove sono molte buone memorie, e non spregievole.
Con molte tavole intagliate in rame, operetta ove sono molte buone memorie, e non spregievole.
Show More
4369. LUCCHINI Antonio Maria, La nuova regia sull’acque nel Bucintoro nuovamente eretto per la festa dell’Ascensione colle decorazioni dello scultore Antonio Corradini, Venezia 1729, in 8.
Questi libretti di memorie venete conserveranno alle posteriorità interessantissime notizie, e diverranno preziosi monumenti di patria storia.
Questi libretti di memorie venete conserveranno alle posteriorità interessantissime notizie, e diverranno preziosi monumenti di patria storia.
Show More 289
4232. LUCIDI Antonio, Notizie della Santa Casa di Loreto, Loreto 1789, in 8.
4338. MAJONE Domenico, Descrizione della città di Somma, Napoli 1703, in 4 pic.
4174. MALVASIA Carlo Cesare, Le pitture di Bologna che rendono il passaggiero disingannato ed istrutto: dell’Ascoso Accademico Gelato terza edizione, Bologna 1732, in 12.
Il conte Malvasia dedicò questo suo libro sotto il nome di Ascoso la prima volta che lo stampò a Carlo le Brun.
Il conte Malvasia dedicò questo suo libro sotto il nome di Ascoso la prima volta che lo stampò a Carlo le Brun.
Show More
4175. MALVASIA Carlo Cesare, La quarta edizione, 1755.
4176. MALVASIA Carlo Cesare, La quinta edizione, 1766.
4177. MALVASIA Carlo Cesare, Pitture, sculture, e architetture delle chiese, luoghi pubblici, palazzi, e case della città di Bologna, Bologna 1782, in 8.
In questo esemplare sono molte aggiunte manoscritte in 267 fine. Non è d’uopo ripetere come tutto ciò che porta il nome del Malvasia faccia testo d’arte in fatto delle cose bolognesi
In questo esemplare sono molte aggiunte manoscritte in 267 fine. Non è d’uopo ripetere come tutto ciò che porta il nome del Malvasia faccia testo d’arte in fatto delle cose bolognesi
Show More.
4331. MARCHESELLI, Pitture delle chiese di Rimino descritte, Rimino 1756, in 8.
4233. MARCHIÒ Vincenzo, Il forestiero informato delle cose di Lucca, Lucca 1721, in 8.
4397. MARIANI Francesco, Breve notizie delle antichità di Viterbo, Roma 1730, in 4. — Aggiuntavi in fine: Francisci Mariani pro Annio Viterbiensi oratio, Romae 1732.
4386. MARINI Giuseppe, Indicazione delle chiese, pitture, e fabbriche della città di Verona, Verona 1797, in 8, fig.
Avvi in principio la pianta della città, e gli impercettibili 291 cenni intorno le pitture lasciano più voglia di sapere e cercare le cose, di quello che soddisfazione di aver trovato quello che realmente non è raccolto nel libro di 50 pagine.
Avvi in principio la pianta della città, e gli impercettibili 291 cenni intorno le pitture lasciano più voglia di sapere e cercare le cose, di quello che soddisfazione di aver trovato quello che realmente non è raccolto nel libro di 50 pagine.
Show More
4370. MARTINELLI Domenico, Il ritratto di Venezia, diviso in due parti, Venezia 1683, in 12.
Professa l’autore d’essersi servito delle migliori guide come lo Stringa, il Bardi, il Sansovino col Martignoni, e il Boschini. L’opera non è in fatti spregevole.
Professa l’autore d’essersi servito delle migliori guide come lo Stringa, il Bardi, il Sansovino col Martignoni, e il Boschini. L’opera non è in fatti spregevole.
Show More
4378. Il RITRATTO, ovvero le cose più notabili di Venezia diviso in due parti, ampliato colla relazione delle fabbriche pubbliche, e private dal 1682 al 1704, da D. L. G. S. U., Venezia 1705, in 12.
4178. MASINI Antonio di Paolo, Bologna perlustrata, ove si parla delle chiese, dei santi, degli uomini illustri, degli artisti tanto cittadini quanto forestieri, che operarono in Bologna, Bologna 1650, in 12.
4179. MASINI Antonio di Paolo, Bologna perlustrata, terza impressione notabilmente accresciuta, Bologna 1666, in 4, vol. 2.
Quest’opera è copiosissima, ma più di notizie ecclesiastiche, che di storiche, e di belle arti. Nondimeno è da tenersi in pregio
Quest’opera è copiosissima, ma più di notizie ecclesiastiche, che di storiche, e di belle arti. Nondimeno è da tenersi in pregio
Show More.