The Digital Cicognara Library

Search Constraints

You searched for: Genre Art Remove constraint Genre: Art
Number of results to display per page

Search Results

3169. BANDINI Angelo Maria, In antiquam tabulam eburneam sacra quaedam I. C. Misteria exhibentem, Florentiae 1746, in 4, fig., M. 29.
Con due tavole intagliate in rame.
3215. DONATI Sebastiano, Dei dittici degli antichi, sacri e profani con un’appendice di alcuni necrologii e calendarii finora non pubblicati. Libri tre, Lucca 1753, in 4, fìg. Le tavole sono distribuite ai luoghi citati del testo. — Aggiuntovi: Bandini Ang. Mariae in tabulam eburneam observationes, Florentiae 1746. — Jacutii Mathaei Christianarum antiquitatum specimina, Romae 1758.
I tre libri legati in un solo volume.
113
2312. MANNI Domenico Maria, Dell’errore che persiste di attribuirsi le pitture al Santo Evangelista. Lezione recitata nel 1765 in Volterra, Firenze 1766, in 4. Aggiuntavi l’altra lezione del vero pittore Luca Santo e del tempo del suo fiorire, Firenze 1764.
4706. GHINI Costantino, Delle immagini sacre, dialoghi, Siena 1595, in 8.
L’operetta non è comune: è scritta a maniera di dialoghi con poche tavole in legno fra il testo.
1237. CANALI Giulio Cesare Luigi, Parroco, Discorso in lode del glorioso profeta e martire S. Isaia.
Pubblicato in occasione di esporsi nella sua chiesa parrocchiale un quadra sul quale sta espressa l’imagine di detto santo opera del famoso pennello di Giovan Girolamo Bonesi, Bologna 1723, in 8, M. 88.
3187. BRACCI Domenico Augusto, Dissertazione sopra un clipeo votivo spettante alla famiglia Ardaburia, trovato nel 1769 presso Orbetello, Lucca 1771, in 4, fig., M. 13.
In una gran tavola in rame è intagliato lo scudo.
1981. ARIAS Montanus, De divinis nuptiis, Antuerpias, cura et aere Phil. Gallaei, 1574, in 4.
Le nozze spirituali stampate da Benedetto Arias Montanus in versi latini, furono qui recate in una parafrasi francese da Pietro Heyns e venne riconosciuta e approvata dall’autore originario nel 1573 come si legge in principio. I disegni por 336tano nella prima stampa la marca I. H. W. Geranius Grossiugus delineabat e son 18 bellissime e freschissime stampe contro le quali sta la parafrasi in francese stampata in eleganti caratteri. Unito a questo trovasi il Viter admirabilium actionum a Phil. Galilaeo apparatum Ben. Ariae Montani singularibus distichis instructum, colla parafrasi come sopra, dissegnato dallo stesso Groningue e con 50 bellissime tavole e un bel frontespizio, ove è una testa del Redentore di mirabile intaglio. Queste due opere erano state prodotte nel 1571 in latino col titolo Humanae salutis monumenta.
2008. De CAVALLERUS Jo. Bap., Ecclesia; militantis triumphi, Romae 1585, in f. p. ex officina Barth. Grassi. Queste sono 32 tav. compreso il frontespizio rappresentanti martirii diversi. —Aggiuntevi. Ecclesiae Anglicanae trophea 1584.
Sono 36 tav. cominciate all’acqua forte e terminate a bulino con molto valore.
Seguono le 5 tavole intitolate Crudelitas in Catholicis mactandis, 1584Termina il volume: Beati Apollinaris martiris primi Ravennatum. Episc. res gestae, Romae 1586.
Sono 13 tavole compreso il frontespizio, terminate a bulino. Tutte queste opere sono di prima freschezza.
2015. COLLAERT Adriano, Vedi Martirologium.Vita Jesu Salvatoris variis iconibus expressa. Constat tab. 34 (compreso il frontespizio).Si aggiunge Henrici Goltii Passio Jesu Christi dicata Federico Borromeo Cardinali, 1598, constat tab. 12.
Questa è una delle più belle opere del Golzio eseguita sul gusto di Luca di Leida.
Aggiuntevi le 7 tavole della Salve Regina di Giusto Sadeler.Dodici tavole tratte dalla Genesi di bellissimo intaglio e ignoto autore. 345 COLLAERT. La Vita dì S. Caterina di Adriano Collaert in 16 tavole.Con altre tavole di Enrico Hondio e sono quattro paesi istoriati fra le più belle opere di questo intagliatore.
3290. ORLANDI Oratio, Le nozze di Paride e d’Elena rappresentate in un vaso antico, Roma 1775, in f., fig.
Con due tavole intagliale in rame. Il vaso era nel museo del sig. Tommaso Jenkins, M. 87.
3491. CATTANEO Gaetano, Osservazioni sopra un frammento antico di bronzo di greco lavoro rappresentante Venere, pubblicate per le nozze Trivulzio in Archinti, Milano 1819, in fol. vel.
Esemplare in carta grande in mezzo tinto, con due bellissime tavole intagliate dall’Anderloni.
2023. DURERO Alberto, La Passione di Gesù Cristo da lui intagliata, esposta in ottava rima da D. Maurizio Moro, Venezia, presso Daniel Bissuccio, 1612, in 8.
Sono in questa espressi in 37 tav. in legno tutti i soggetti incominciando dal peccato di Adamo sino al Giudizio finale.
3468. Vovet Simon, Oeuvre, in fol., tav. 108.
Comincia col portico della biblioteca di M. Seguier cancelliere di Francia dipinto da Vovet nel 1640 e intagliato da Dorigny nel 1638: avvi il ritratto dell’autore intagliato da Fran. Perrier nel 1632 e la più ampia serie delle opere sue, la più parte intagliate da Tortebat e da Dorigny.
3546. La PSICHE Mangilliana, scolpita da Antonio Canova, senza luogo e senza data, M. 100.
Colla versione dell’Asino d’oro d’Apulejo.
2060. LOTTINI Fra Giovanni Angelo, Scelta d’alcuni miracoli della SS. Nunziata di Firenze, descritti ed incisi, tratti da’ disegni de’ principali artisti di quell’età, Firenze 1610, in 4, pic. fig. Bellissime prove.
Le 41 tavole, compreso il titolo, sono di Giovanni Callot e rarissime a trovarsi di sì bella conservazione. Il pregio che ha quest’edizione, che è la prima, distinguevi dal non esservi il nome dell’incisore. La maggior parte sono intagliate sui disegni di Matteo Rossetti, Angelo Lottini fu scultore e scolaro del Montarseli: sull’esemplare che Mariette possedeva di quest’opera era scritto: Les planches qui entrent dans ce livre sont des prémieres ouvrages de gravure de Jacques Callot et qui ne se rencontrent pas aisément. Nel 1636 ne fu fatta una seconda edizione.
2135. VITA Beati Joannis Nepomuceni Martyris, cum tabulis Joan. Andreae Pfeffel. Autore Bohuslao Balbino , Augustae Vindelicorum 1725, in 8.
La laboriosa esecuzione delle tav. di questa vita non basta a poter meritarle un luogo fra le più distinte degli incisori fiamminghi.
2089. PUSSINO Niccolò, Vita della gran Madre di Dio incisa in 22 rami da Felice Polanzani, Roma 1683, in fol.
Opera che rende un’idea della sola composizione, ma che per quanto riguarda allo stile e al gusto del sommo autore, la mediocrità del bulino non rende la menoma idea.
2141. VITA, Passio et Resurrectio Jesu, Christi, variis iconibus a celebre pict. Martino de Vos expressa ab Adr. Collart nunc primum in ses incisis , Antuerpiae,
Io. Galle excud. Cinquantuna tavola compreso il frontespizio formano questo libro: lavorarono anche altri intagliatori come vedesi sotto ciascuna stampa.
— Aggiugnesi: Acta Apostolorum. Elegantiss. Monochromatis a duobus pictoribus belgis summo artificio delineata, Martino Hems Kerchio et Jo. Stradano, Antuerp., Jo. Gallaeus edidit.
Trentacinque tavole compreso il frontespizio istoriato compongono quest’opera.
— Aggiungonsi: Imago bonitatis illius a Martirio de Vos fig. et a Jo. Sadeler sculpta et excusa. In queste 8 tavolo compreso il frontespizio sono le sette giornate della Creazione. — Aggiungonsi: Bonorum et malorum consensio, a Martino de Vos fig. et a Jo. Sadeler Sculp. etc. caeptum et absolutum, Maguntiae 1586.
Quindici tavole tratte dal Genesi.
— Aggiungonsi: Boni et mali Scientia et quid ex horum cognitione a condito mando succreverunt declaratio, Ant. 1583, a Martino de Vos fig. a Jo. Sadeler excusa.
La storia de’primi Padri è espressa in in tavole.
— In fine: Il Simbolo Apostolico figurato da Martino de Vos in 12 tavole Matthaei Florimi formis.
Questo volume nelle sei opere contiene tavole 133.