The Digital Cicognara Library

Search Constraints

You searched for: Region Germany Remove constraint Region: Germany
Number of results to display per page

Search Results

3478. ANTIQUITÉS dans la collection de S. M. le Roi de Prusse à S. Souci divisée en 2 parties, contenant 12 planches chaque partie, Berlin 1769, et 1772, in fol.
Queste 24 tavole mediocremente disegnate ed incise a Potsdam da L. Kruger all’acqua forte indicano la provenienza di alcuno di quei busti, ma rendono una debole idea delle opere.
12. BODENUS Ben. Gottlib., Dissertatio seconda. Iterum proponit. Vit. 1767, in 4, M.45.
2333. NEU-Mayr, Artisti alemanni, Venezia 1819, in 8.
Questo è un vocabolario d’artisti della Germania, che sta uscendo per ordine alfabetico.
1510. DIARIO delle solennità in occasione dell’elezione ed incoronamento dell’Imperatore Carlo VII, Franf. 1742, in fol. fig., in lingua tedesca.
In questo assai grosso volume di circa mille pagine sono compresi tutti gli atti pubblici precedenti e susseguenti l’incoronazione e l’elezione. Cominciano le tavole col frontespizio, seguono 15 ritratti, e 18 grandi tavole intagliate da mediocri artisti con molta e dispendiosa cura.
MDCCLXIV
1989. BAVARIA, Sancta Maximiliani Sereniss . Principis Imperii Comilis Palatini Rheni utriusque Bav. Ducis auspiciis coepta, descripta eidenujue nuncupata a Mattheo Radero, 1614, Monaci, in fol.
Questa è una delle opere più classiche di Raffaello Sadeler, dalla quale spesso vennero tratte alcune delle più belle stampe per ornamento delle raccolte, come per es. la S. Cunegon da e la S. Elisabetta. Prima parte composta di 60 tavole colle respettive memorie. La seconda è composta di tavole 44. La terza di 20. La Bavaria Pia di 16. Il tutto tratto dalle invenzioni di Mattia Kager.
2091. RADERO Mattheo. Vedi Bavaria Sancta.
1454. DESCRIZIONE dei reali ed elettorali ingressi ed atti d’incoronazione fatti a Francfort nel 1658 per l’Arciduca e Imperator Leopoldo. Colla gran veduta della città e i ritratti della famiglia imperiale intagliati da Gasparo Merian, in fol.
Sono 24 grandissime tavole in rame singolar 249 mente piegate a fine di ridurle al foglio piccolo a’ piè di ognuna delle quali sta riportato il testo relativo.
MDCLX
2996. SCHLEGELII Christiani, De nummis antiquis Gothanis, Cygneis, Coburgensibus, Vinariensibus, et Merseburgensibus, dissertatio, Francofurti 1717, in 4 parv., fig.
Con quattro tavole in fine.
3072. WINCKELMANN, Description des pierres gravées du feu baron de Stosch, Florence 1760, en 4.
Quest’opera quantunque riempia un grosso volume è fatalmente stata eseguita senza le tavole, che dagl’intelligenti sarebbero tanto desiderate.
3426. OESTERREICHER Mathias, Déscription des tableaux de la Galérie Royale, et du cabinet de Sans-Souci, a Poztdam 1771, en 8, prima edizione.
3428. OESTERREICHER Mathias, Déscription et expliquation des groupes, sta 143tues etc. qui forment la colléction de S. M. le Roi de Prusse, Berlin 1774, en 8.
Questo autore aveva buona critica, era artista e i suoi libretti sono interessanti e divenuti rari.
3444. PRESTEL Théophile peintre, Dessins des mellieurs peintres d’ltalie, d’Allemagne et des Pays Bas du Cabinet de M. Paul de Praun à Nuremberg gravés d’après les originaux de la même grandeur, Nuremberg 1776, in fol. atlant.
Sono 48 tavole di bellissima e accurata esecuzione, che rendono perfettamente il carattere degli originali.
1381. TROIANO Massimo, Discorsi dei trionfi, giostre, apparati e delle cose più notabili fatte nelle nozze del Duca Guglielmo di Baviera nel 1568, i 22 Febbraio, compartiti in tre libri. Alla Serenissima Regina Christierna Danismarchi: di Massimo Trojano da Napoli, musico dell’Illustriss. et Eccellen. Sig. Duca di Baviera: in Monaco, appresso Adamo Montano, 1568.
Questo è uno dei più strani, minuziosi e curiosi libri in cui stanno indicati persino gl’ingredienti dei piatti di cucina che furono serviti alle mense e leggesi in fine la data cosi scritta : In Monaco Città di Germania 1568.
MDLXXI
125. FICHNERI J. Geor., De eo quod justum est circa picturan, disputatio juridica, Aldtorf. 1716, in 4, M. 45.
133. GEORGII Joannis, Disputatio iuridica de eo quod iustum est circa picturam, Aldorf. 1716, in 4, M. 15.
Questa è una dissertazione in materia legale, che riguarda i diritti degli offesi da pitture ingiuriose.
93. BRUNNQUELLI (Gio. Salomon), Dissertatio inauguralis iuridica ne pictura famosa, Jenae 1734, in 4, fig. Accedit eiusdem de pictura honesta ae utili, M.45.
Questa è una dissertazione giuridica intorno le pitture calunniose preceduta da una stampa singolare con allusioni le più strane e bizzarre, ec.
15
548. LINCTENS (Georg. Henrici), Dissertatio iuridica de 98jure aedificandi in suo, Aldtorfii Nord, 1723, in 4, M. 45.
3227. GCHROTERI Ernesti Frid., De Lamiis, dissertatio juridica, Jenae 1670, in 4, M. 64.
La singolarità di alcuni opuscoli e il bizzarro genere di erudizione che contengono ci ha spesso determinato ad accoglierli in questa collezione, sebbene per il loro titolo non sembri a prima vista che possano appartenervi.
3334. SCHROTERII Ernesti Frid., Dissertatio juridica de 127 Lamiis earumque processu criminali, Jenae 1670, in 4, M. 64.
Singolarissima dissertazione per le stoltezze di cui è ripiena.
748. WEIDLERO (Jo. Frid.), Dissertatio iuridica de usu remedii contra aedificantem ad aemulationem, Vitembergae 1732, in 4, M. 45.
1886. EMBLEMATA anniversaria Academiae Althorphinae studiorum juventutis exercitandorum causa proposita et variorum orationibus exposita, Norimbergae 1597, in 4, fig.
Bella e dotta opera con 59 tavole d’emblemi e un bel frontespizio figurato.
3394. GALERIE eléctorale de Dusseldorff, ou catalogue raisonné, et figuré des ses tableaux, ouvrage composé d’un goût nouveau par Nicolas de Pigage avec une suite de 30 planch. contenant 365 estampes, gravées d’apres les tableaux, a Bâle, chez Mechel, 1778, 2 vol., in fol. obl.
Nell’uno di questi volumi sono contenute le tavole e nell’altro il testo: opera eseguita con diligenza, ma in piccola dimensione non può rendere altra idea che della distribuzione e dei motivi delle composizioni.
3983. De CAUS Salamone, Hortus Palatinus a Friderico Rege Boemiae Electore Palatino Heidelbergae extractus, Francofurti, apud Theod. de Brie, 1620, in fol.
Sono le 30 tavole che descrivono questo luogo di delizie era ridotto un mucchio di sassi per forza di guerra, e di vicende umane.
2821. DOEDERLINI Jo. Alex., Commentatio historica de nummis Germaniae mediae, quos vulgo Bracteatos, et Cavos appel1ant, Norimbergae 1729, in 4, fig.
Sono in fine tre tavole intagliate in rame.
1380. BERG Adamo, Nozze, feste e tornei in occasione del matrimonio del Principe Palatino colla Principessa Renata di Lottaringa nel 1568: in Monaco, per Adamo Berg, in Tedesco.
Sonovi 15 grandi tavole in doppio foglio intagliate con qualche gusto segnate con cifra N. S. e colorate a mano, il che serve mirabilmente al costume ed al carattere di quei tem 235 pi. Questo è il più raro e più prezioso libro che conosciamo, specialmente in quel secolo, in materia di feste.
MDLXVIII
3991. CLUVERII Philippi, Germaniae antiquae libri tres: adjectae sunt Vindelicia, et Noricum, Lugduni Batavorum, apud Elzevirium, 1616, in 4 gr., fig.
Con undici carte topografiche, e 25 tavole figurate in rame.
COLLEZIONE di stampe, pareri, lettere, e disegni per la facciata del Duomo di Milano, pubblicate nella fine del secolo XVII. Opera rarissima e interessantissima. Vedasi all’articolo Raccolta. COMMENTARIO delle più notabili, e mostruose cose d’Italia. Vedi Lando Ortensio fra le Guide: al quale è aggiunto un catalogo degli inventori delle cose, che si mangiano, e si bevono, composto da messer Anonimo di Eutopia, Venezia 1548, in 8.
Libro dei più strani, e curiosi che siensi stampati in quel tempo, ma pienissimo di notizie relative ai fasti di molte famiglie italiane.
217. TILLEMANO Paul Henr., De eo quod iustum est circa nuditatem, Jenae 1692, in 4, M 45.
Questa è una dissertazione letta nell’ubiversità da alcuno dei giovani studenti assistito dal citato professore.
3448. RECUEIL d’estampes d’après les plus célebres ta 147 bleaux de la Galérie Royale de Dresde, 2 vol. rilegati in un tomo solo, a Dresde 1753, in fol. atl.
Opera delle più grandiose in questo genere, che contiene cento tavole in gran dimensione ove sono intagliate le principali opere di quella Galleria. Conviene però por mente negli esemplari che non manchi in principio il magnifico ritratto del re di Polonia intagliato da Balechou, il quale spesso è sottratto pei portafogli degli amatori di stampe. Al principio del secondo volume è quello della regina, intagliato da Daulé.
1455. SOLEMNIA electionis et inaugurationis Leopoldi Rom. Imp. Aug. Cum tabulis et fig. cupro incisis etc., Francf. 1660, in fol.
Questo libro contiene esattissime descrizioni delle pompose carte diligentissime per la topografia dei luoghi. Le tavole sono in numero di 24, la più parte di doppia grandezza del foglio e presso ché tutte intagliate da Gaspero Merian. Cominciano le tavole coll’aquila imperiale e sette ritratti, indi seguono quelle degli spettacoli.
MDCLXI
3522. LEVEZOW Konrad, La famiglia di Licomede nella galleria del re di Prussia, Berlino 1804, in fol., figurato.
Sono 10 tavole assai mal disegnate ed incise per l’esagerata maniera con cui sono contornate. L’estensione del testo è in tedesco. I marmi però di queste dieci figure, sebbene non rappresentino la famiglia di Licomede, sono il più prezioso complesso di sculture che vedasi nella Germania.
160
4120. VUES et parties de Lovisbourg à S. A. le Duc Regent de Wurtemberg, Augustae Vindelicorum sine anno, in fol., fig.
Sono 12 fogli piegati in doppio, compreso il frontespizio, intagliati in rame da Geremia Wolff. Opera di barbaro gusto, in ogni sua parte.
4143. MANDRISIO Niccolò, Viaggi per l’Italia, Francia, e Germania, descritti in versi con annotazioni copiose, volumi 2, in 8, Venezia 1718.
L’opera è piena di notizie, e non è spregievole. La critica veramente non è la migliore.
2253. DESCAMPS Jo. Bap., La vie des peintres flammands, allemands et hollandois, avec des portraits, vol. 4, Paris, chez Jombert, 1783, in 8, fig.
Opera copiosissima di ritratti, ma più di utili cognizioni e la migliore degli artisti di Fiandra, il frontespizio è intagliato da le Bas.
1489. DIARIO delle solennità in occasione dell’elezione ed incoronamento dell’Imperatore Carlo VI, Francfort 1712, in fol. fig., in lingua tedesca.
Sono in questo volume 18 tavole fra le quali i 10 ritratti della famiglia imperiale intagliati da Montalegre con bassa mediocrità.
MDCCXIII
1422. RELAZIONE del battesimo del Principe Federico di Vurtemberg, Stuttgard 1615, in foglio obl. in tedesco.
Matteo Merlati intagliò le numerose tavole di quest’opera richissima, così disposte. Cominciano due seguiti di testo, il primo di 40; il secondo di 65 pagine: viene un seguito poi di 20tav. intagliate, un secondo di 17, un terzo di 8 e in fine un altro di 36 in tutto tavole 81 rappresentanti cavalcate, tornei, marcie e in fine fuochi d’artificio; e la veduta dell’antico Stuttgard.
MDCXVIII