The Digital Cicognara Library

Search Constraints

You searched for: Catalogo Section Guide Remove constraint Catalogo Section: Guide
Number of results to display per page

Search Results

4200. GUALDO Priorato Galeazzo, Relazione delle provincie unite del Paese Basso, Colonia 1668, in 4 piccolo.
Libro non comune e ben fatto di un autore distinto e meno conosciuto di quello che merita
.
4243. MORIGIA Paolo, Historia dell’antichità di Milano, divisa in quattro libri, Venezia, appresso i Guerra, 1592, in 4.
Esemplare con emende manoscritte del p. Allegranza. Aggiuntavi la nobiltà, e progenie dei signori sessanta del Consiglio Generale della città di Milano. Tutte le opere di questo raccoglitor diligente di patrie memorie sono da tenersi in pregio.
4249. OPICELLO Monumenta Bibliothecae Ambrosianae, Mediolani 1618, in 8. Interessantissimo e raro libretto per la storia, e le derivazioni delle preziosità ivi custodite, e pervenute.
4260. MANNLICH, Notice des tableaux de la Galérie Royale de Schlesheim, Munic 1810, in 8.
Scritto in tedesco, ove sono molte notizie intorno le antiche pitture di quella R. Galleria.
4266. MORMILE D. Giuseppe, Descrizione della città di Napoli, e delle antichità di Pozzuolo.
La prima è stampata nel 1670 in Napoli. La seconda nel 1669 in 8 con alcune tavole in legno delle antichità, e una carta topografica dei luoghi.
4268. PETRINI Paolo, Facciate delle chiese più cospicue di Napoli, tavole 20, in 4 obl., Napoli 1718. — Principali parti della città di Napoli, 21 vedute delle più belle fabbriche, fortezze, e strade. Sono però 26 vedute. — Facciate delli palazzi più cospicui della città di Napoli, tav. 16, legate in un sol volume. Opera di meno che mediocre esecuzione, e poco conosciuta.
4278. MOSCHINI Giovan Antonio, Breve guida all’amico delle belle arti per la città di Padova, 1817, in 12.
Estratta dall’opera più estesa pubblicata nello stesso anno dal medesimo autore.
4281. De la VALLE fra Guglielmo, Delle pitture del chiostro maggiore di S. Giustina in Padova, lettera in 8. PARIGI
4293. NOTICES des desseins originaux, tableaux, statues et autres objets trasportes d’Italie en France, vol. 14, in 12.
In differenti epoche uscivano questi piccoli volumetti a Parigi, secondo le varie esposizioni, e sono qui riuniti dal 1796 in poi.
4299. CRISPOLTI Cesare, Perugia Augusta descritta, Perugia 1648, in 4 pic.
In questo volume si dà conto più della storia che dei monumenti.
4307. CARASI Carlo, Le pitture pubbliche di Piacenze, Piacenza 1780, in 8.
4324. SPRETI Desiderii ravennatis, De amplitudine, de vastatione, et de instauratione urbis Ravennae, Venetiis, per Matheum Capcasam, 1489, in 8.
D’incontro al titolo è una lettera di Giacomo Franco ravennate diretta a Niccolò Foscari patrizio veneto. Lo Spreti 284 poi con altra dedica intitola il suo libro a Giovan Antonio Marcello patrizio veneto.
4357. CORONELLI P., Procuratori di S. Marco ragguardevoli per lo 287ro dignità e meriti, colla loro origine, e cronologia descritti, Venezia 1705, in 12.
Quaranta edizioni almeno si fecero della guida del Coronelli in prova della povertà di critica in cui si trovava il mondo allora, e della prevenzione che in favore di questo laboriosissimo frate esisteva, sebbene non avesse ombra di gusto.
4358. CORONELLI, Arme, blasoni, o insegne gentilizie delle famiglie patrizie esistenti nella Repubblica di Venezia, in 16, fig.
Utilissimo libretto per la ricognizione d’una quantità di monumenti, i quali per tutta iscrizione non hanno che gli stemmi.
4368. LOREDANO Francesco, Vita di Alessandro III Pontefice Massimo, Venezia, 1637, per il Sarzina, in 8. — Aggiuntavi: La vittoria navale ottenuta dalla Repubblica Veneziana contro Ottone figliuolo di Federico I Imperatore; e la restituzione di Alessandro III venuto a Venezia, descritta da Girolamo Bardi fiorentino, Venezia, presso Francesco Ziletti, 1585.
Libri utilissimi per la spiegazione delle pitture riguardanti i fasti patrj, che si vedono nel Palazzo Ducale di Venezia.
4373. MOSCHINI Giovan Antonio, Guida per la città di Venezia, vol. 2, Venezia 1815, in 12.
Libro ben fatto, cercandosi dallo zelante autore d’illustrare tutte le cose che erano rimaste oscure per incuria de’ suoi predecessori con alcune passabili tavole in rame.