The Digital Cicognara Library

Feste ingressi, trionfi, spettacoli e funerali.

    mdxiv

  1. 1368. ROSMINI Carlo, Quattro opuscoli inediti del secolo XVI pubblicati in occasione degli Eccelsi Sponsali Trivulzio in Archinti, Milano 1819, in 8.
    Questi sono l’entrata solenne in Parigi di Maria sorella del re d’Inghilterra quale sposa di Luigi XII incoronata al 4 Novembre 1514. Il Funerale di Luigi XII nel 1 Gen. 1515. L’entrata in Parigi di Francesco I a 15 Febbraro 1515. Una lettera scritta dal segretario dei quattro oratori della R Veneziana spediti a Milano per onorare in quell’anno il re di Francia.
    MDXXXV
  2. 1369. De FELICISSIMO Pauli III Pont. Max. adventu Perusiam Urbem ac praestitis civitatis officiis libellus ad Rev. Card. Grimanuin Umbri* Legatura di-gnissimum: in 4- 1535. MDXLVII
  3. 1370. La POMPA FUNEBRE e le esequie del già Re Cristianissimo di Francia Francesco I, di questo nome, in Vinegia, per Paolo Gherardo, 1547, in 8. Aggiuntavi: La entrata del Re Cristianissimo Enrico II nella città di Reims e la sua incoronazione, in Vinegia, per Paolo Gherardo: e in fine, in Vinegia per Cormin de Trino, 1547, in 8.
    Sono due opuscoli per la piccolezza della loro forma così facili a smarrirsi che divennero rari, e sempre riscontrami in questi et altri simili preziose memorie storiche.
    MDXLIX
  4. 1371. La MAGNIFICA et triumphale entrata del Cristianissimo Re di Francia Henrico II in Lione colla sua Sereniss. Consorte Chaterina: li 22 Settembre 1548. Colta descrizione della Commedia recitata dalla Nazion Fiorentina a richiesta di S. Maestà, Lione, presso Rovillo, 1549, in 4, fig.
    Vi sono 15 tavole intagliate in legno.
    233 MDXLIX
  5. 1372. CORNELII C., Spectaculorum in susceptione Philippi Hisp. Prin. Divi Caroli V. Caes. f. an. 1549, Antuerpiae, editorum apparatus: per Cornelium scrib. Grapheum eius urbis secretarium. Excuss. Ant. pro Petro Alosten typis Aegidii Disthemii, An. 1550, Men. Jan. in fol.
    Questo è uno de’ più singolari libri di feste e spettacoli, con 29 tavole intagliate in legno elegantemente. Ma è tale la ricchezza di quelle rappresentazioni, archi e trionfi, che enumerati in fine del volume gli artefici di tutte le nazioni che vi contribuirono, si trovano 895 falegnami, 233 Pittori, 598 altri artefici, in tutto 1726 operai.
    MDLI
  6. 1373. VICO Enea, Esposizione sopra l’effigie et statue, motti, imprese e figure poste nell’arco fatto a Carlo V Re di Spagna e da S. M. ricevuto in intaglio di rame l’anno 1550, Venezia 1551, in 8, M. 97. MDLIX
  7. 1374. MORETTO da Lucca, La superba, ricca, pomposa, et magnifica creazione, che ha fatto l’Illustrissimo et Eccell. Duca di Ferrara. Festa descritta dal Moretto da Lucca alla Sig. D. Lucrezia Estense Medici Duchessa di Ferrara, Ferrara 1559, in 8.
    Le descrizioni di questa festa sono un curioso misto di narrative e di poeti.
    MDLXV
  8. 1375. BALDINI Baccio, Discorso sopra la mascherata della genealogia degl’iddei de’ gentili mandata fuori dall’Eccell. e Illustrissimo Duca di Firenze, e di Siena il giorno 22 Febbraio 1565, Firenze 1565, presso i Giunti, in 8.
    Questa è una delle meglio estese, e ordinate descrizioni d! spettacoli ricchi e grandiosi: libro raro e prezioso dal Poggiali attribuito a Buccio Baldini sull’asserzione di Paolo Mini scrittore contemporaneo e degno di fede.
    MDXVI
  9. 1376. CAVALLERIE della città di Ferrara, che contengono il Castello di Gorgoferusa, il Monte di Feronia e il Tempio d’Amore. Fatti in Ferrara in occasione delle Nozze dei Duca Alfonso e della 234Regina Barbara d’Austria nel Carnevale del 1561, Ferrara 1566, in 4.
    L’edizione è in bellissimi caratteri e le descrizioni contengono belle poesie, che servirono alle cantate e spettacoli in quella occasione.
    MDLXVI
  10. 1377. Il TEMPIO D’AMORE, nel quale si contengono le cose d’armi fatte in Ferrara, nelle Nozze del Duca Alfonso e della Regina Barbara d’Austria, 1566 Ferrara, in 4.
    Opuscolo esteso con bei modi di dire e con bei tipi dall’autore dei precedenti.
    MDLXVI
  11. 1378. MELLINI Domenico, Descrizione dell’apparato della commedia ed intermedi d’essa, recitata in Firenze il giorno di S. Stefano l’anno 1563 per le Nozze di D. Francesco Medici e della Regina Giovanna d’Austria, Firenze, Giunti, 1566, in 8. Aggiuntavi la descrizione dell’entrata della Regina Giovanna d’Austria e dell’apparato, scritta da Domenico Mellini, Firenze, Giunti, anno suddetto.
    È indicato in fine di questo prezioso libretto come D. Vincenzo Borghini inventò l’apparato e segue nominando tutti i chiarissimi uomini di lettere e d’arti che vi furono impiegati.
    MDLXVIII
  12. 1379. RAGIONAMENTO sopra le pompe della città di Bologna, nel quale si discorre sopra le feste, i banchetti, i corsi pubblici di detta città, Bologna 1568, in 4.
    Questo riguarda alcune disposizioni suntuarie ed è ripieno di una quantità di curiose nozioni.
    MDLXVIII
  13. 1380. BERG Adamo, Nozze, feste e tornei in occasione del matrimonio del Principe Palatino colla Principessa Renata di Lottaringa nel 1568: in Monaco, per Adamo Berg, in Tedesco.
    Sonovi 15 grandi tavole in doppio foglio intagliate con qualche gusto segnate con cifra N. S. e colorate a mano, il che serve mirabilmente al costume ed al carattere di quei tem 235 pi. Questo è il più raro e più prezioso libro che conosciamo, specialmente in quel secolo, in materia di feste.
    MDLXVIII
  14. 1381. TROIANO Massimo, Discorsi dei trionfi, giostre, apparati e delle cose più notabili fatte nelle nozze del Duca Guglielmo di Baviera nel 1568, i 22 Febbraio, compartiti in tre libri. Alla Serenissima Regina Christierna Danismarchi: di Massimo Trojano da Napoli, musico dell’Illustriss. et Eccellen. Sig. Duca di Baviera: in Monaco, appresso Adamo Montano, 1568.
    Questo è uno dei più strani, minuziosi e curiosi libri in cui stanno indicati persino gl’ingredienti dei piatti di cucina che furono serviti alle mense e leggesi in fine la data cosi scritta : In Monaco Città di Germania 1568.
    MDLXXI
  15. 1382. TASSOLO Domenico, Trionfi, feste e livree, fatte dai conservatori e popolo romano e da tutte le arti di Roma nell’entrata del Sig. Marc’Antonio Colonna, Venezia 1671, in 6.
    Non sono che otto pagine contenenti una lettera elegantissima scritta da Roma al molto Magnifico Messer Annibale da Domenico Tassolo e Baldassare Mariotti.
    MDLXXIV
  16. 1383. BARGA Pietro Angelio (da), Orazione fatta nell’esequie del Serenissimo Cosimo de’ Medici Gran. Duca di Toscana, recitata nel Duomo di Pisa, 1574, Fior., Giunti, anno stesso, in 4,
    col ritratto di Cosimo in legno.
    MDLXXIV.
  17. 1384. DESCRIZIONE della pompa funerale fatta nelle esequie del Sereniss. Sig. Cosimo de’ Medici Gran Duca di Toscana nell’alma città di Fiorenza il giorno 18 Maggio dell’anno 1574, in 4, fig., presso i Giunti.
    Non v’ è altra stampa fuori che il legno del frontespizio, a tergo di cui è un bel ritrattino di Cosimo: ma l’opuscolo è disteso con grande eleganza di tipi e di stile.
    MDLXXIV
  18. 1385. ENTRATA del Cristianissimo Re Henrico III di Francia e di Polonia nella città di Mantova con i son 236tuosissimi apparati, trionfi e feste ec., Venezia 1574 presso Francesco Petriani, in 4.
    Con 3 foglietti di stampe.
    MDLXXIV
  19. 1386. PORCACCHI Tommaso, Le azzioni d’Arrigo terzo re di Francia et quarto in Polonia descritte in dialogo, Vinetia, presso Giorgio Angelica, 1514, in 4.
    L’autore fu Tommaso Porcacchi e gli interlocutori Ottaviano Mannini e Giovanni Gherardo da Udine. Questo libretto si accompagna colle feste e spettacoli pubblicati in quest’anno pel medesimo re in Venezia.
    MDLXXVIII
  20. 1387. TORNEO fatto sotto il Castello d’Argio dai Signori Cavalieri Bolognesi il dì 9 febbraio, 1578, Bologna, per Girolamo Rossi, 1678, in 8. MDLXXIX
  21. 1388. GUALTEROTTI Raf., Feste nelle nozze del Serenissimo Francesco Medici G. Duca di Toscana e della Sereniss. sua consorte la Sig. Bianca Cappello, composte da M. Raffaello Gualterotti nuovamente ristampate, Firenze, Giunti, 1579, in 4.
    Vi sono sedici tavole intagliate all’acqua forte e tirate in color vario, nella prima delle quali sta scritto: l’invenzione e disegni di queste ec. sono del sig. Raffaello Gualterotti,. ... Accursio Baldi e Bastiano Marsili.
    MDLXXXII
  22. 1389. La JOYEUSE et magnifique entrée de Monsigneur François fils de France et frère unique du roi ec. en la très renommée Ville d’Auvers, par Chris. Plantin, F. 1582.
    Vi sono ai belle tavole intagliate, compreso il frontespizio.
    MDLXXXIV
  23. 1390. DOMENICHI G. B., Esequie celebrate per la f. memoria di Papa Sisto IV ordinate e descritte dal Rev. D. Gio. B. Domenichi di Ferrara Abbate dei Canonici di S. Salvadore: in Pesaro 1584, in 4.
    Stampato in belissimi caratteri.
    MDLXXXIV
  24. 1391. DESCRIZIONE delle pompe e delle feste fatte nella venuta alla città di Firenze del Sereniss. D. Vincenzo Gonzaga Principe di Mantova per la Sere 237 niss. Donna Eleonora de’ Medici Princ. di Toscana sua consorte, Firenze, per Bartolomeo Sermartelli, 1584, in 4. MDLXXX
  25. 1392. VANNOCCI Oreste, Apparato, e barriera del tempio di Atnor Feretrio fatta dal Sereniss. Principe di Mantova, l’an. 1585, Mantova, per Francesco Osanna, in 8.
    La descrizione è di Oreste Vannocci Biringucci senese prefetto delle fabbriche del Ser. sig. Duca di Mantova. Questo e molti altri simili opuscoli sono scritti sullo stile della cavalleria di quei tempi.
    MDLXXXV
  26. 1393. DESCRIZIONE della festa fatta in Bologna nelle nozze del Sig. Piriteo Malvezzi colla Sig. D. Beatrice Orsina, li 1 8. novembre 1584, Bologna 1585, in 8, per Alessandro Benaci. MDLXXXV
  27. 1394. De’ Rossi Bastiano, Descrizione del magnificentissimo apparato e de’ maravigliosi intermedii fatti per la commedia rappresentata in Firenze nelle nozze del Sig. D. Cesare d’ Este e la Sig. Donna Virginia Medici, Firenze, 1585, in 4.
    L’esposizione e di Bastiano de’ Rossi diretta ad Alfonso di Este.
    MDLXXXTI
  28. 1395. GUALTIERI Guido, Relazioni della venuta degli ambasciatori giapponesi a Roma sino alla partita di Lisbona colle accoglienze fatte loro da tutti i principi cristiani per dove sono passati, Roma 1586, in 8, ec., per Francesco Zanetti, raccolte da Guido Gualtieri.
    Libretto contenente curiose notizie per ceremonie e costumanze.
    MDLXXXIX
  29. 1396. De Rossi Bast., Descrizione dell’apparato e degli intermedi fatti per la commedia rappresentata in Firenze nelle Nozze di Ferdinando Medici e Madama Cristina di Lorena, Gran Duchi di Toscana, Firenze, per Antonio Padovani, 1589, in 4, ec.
    Bastiano de’ Rossi ne dedicò la descrizione ad Alfonso II di 238 Este. Bernardo Buontalenti diresse l’apparato e uomini sommi in lettere e in arti vi concorsero. Il libretto è stampato con grande eleganza.
    MDLXXXIX
  30. 1397. GUALTEROTTI Raffaelle, Descrizione del regale apparato fatto in Firenze per le nozze del Gran Duca di Toscana e di Madama Cristina di Lorena sua moglie, nella quale si descrivono istorie antiche e moderne, molto curiose da intendere, Mantova, per Francesco Osanna, 1589, in 8. Aggiuntovi: La Descrizione dell’apparato e degli intermedi tatti per la commedia rappresentata in Firenze in tale occasione, estesa da Bastiano dei Rossi, Mantova 1589. MDXCI
  31. 1398. CATARI Baldo, Pompa funerale fatta dal Cardinal Montalto nella trasportazione dell’ossa di Sisto V, Roma 1591, in 4, fig.
    Baldo Catani scrisse le narrazioni e le 14 tavole vennero intagliate da Francesco Villamena sui disegni di Prospero Bresciano, di Ventura Salimbeni ed altri artisti. Libro di buona esecuzione.
    MDXCI
  32. 1399. FONTANA Publio, Il sontuoso apparato fatto dalla magnifica città di Brescia nel felice ritorno del Cardinale Morosini, con la sposizione dei sensi simbolici ivi contenuti, Brescia, presso Vincenzo Sabio, 1591, in fog. fig.
    Monsig. Publio Fontana estese il testo: Giulio Todeschini architetto e Tommaso Buona pittore furono gli inventori degli apparati ed archi in 12 tavole rappresentati, non compresa quella del frontespizio.
    MDXCIV
  33. 1400. DESCRIPTIO et explicatio pegmatum, arcuum et spectaculorum qua Bruxellae prid. Kal. Feb. 1593 exhibita fuere sub ingressum Seren. Prin. Ernesti Archid. Austriae, pro Phil. II. Hispaniarum Monarcha Belgicae ditionis gubernatore, Brux. 1594, in fol. fig.
    Con 22 tavole in rame.
    MDXCV
  34. 1401. BOCCHI Jo., Descriptio publica gratulationis spe 239 ctaculorum et ludorum in adventu Serenissimi Principis Ernesti Archid. Austriae etc. Omnia a Jo. Bocchio S. P. A. A. a secretis conscripta, Ant. Plantin 1595, in fog. fig.
    Splendidissima edizione con trentadue tavole di ricco lavoro non compresa quella del frontespizio, fatte da Pietro Vander Borcht. Esemplare del Tuano.
    MDXCVIII
  35. 1402. DESCRIZIONE degli apparati fatti in Bologna parla venuta di N. S. Papa Clemente VIII con i disegni degli archi, statue e pitture, dedicata agli illustrissimi Signori del Reggimento di Bologna, da Vittorio Benacci Stampatore Camerale, 1598.
    Sonovi 9 stampe pittoresche all’acqua forte, oltre lo stemma nel frontespizio, molto pregiate, che rendono l’opuscolo prezioso, per essere della mano maestra di Guido Reni. Due esemplari; all’uno de’ quali è aggiunto l’altro opuscolo felicissima entrata di N. S. Papa Clemente VIII nell’inclita città di Ferrara con gli apparati pubblici. In Ferrara, e ristampata in Torino presso Giov. Mich. Cavalieri 1598. Si trova più difficilmente questo secondo, che il primo.
    MDXCVIII
  36. 1403. LA FELICISSIMA ENTRATA della Sereniss. Regina di Spagna Donna Margarita d’Austria nella città di Ferrara nel 1598 avuta dal Cav. Reale, in Ferrara e in Bologna 1698, in 4.
    Sono due foglietti di stampa.
    MDXCVIII
  37. 1404. PANSA Mutio, Esequie del Cattolico Filippo II re di Spagna celebrate in Chieti: ordinate e descritte dal D. Mutio Pansa, nel 1598. Aggiuntovi: l’Orazione dello stesso in morte di questo re, e varie altre prose e poesie, Chieti 1599, in 4 pic. figurato. MDC
  38. 1405. LABYRINTHE royal de l’Hercule Gaulois triomphant, Avignon, chez Jacques Bramereau, 1600, in fol. fig.
    Questo libro contiene le pompe e trionfi relativi al re Enrico IV. di Francia per l’ingresso trionfante della regina in Avignone nel 19 Novembre del 1600 con 12 tavole incise accuratamente.
    240
  39. 1406. BUONARROTI Michel Angelo, Descrizione delle felicissime nozze di Madama Maria Medici Regina di Francia e di Navarra, Firenze 1600, in 8. MDC
  40. 1407. ZOPPIO Melchiorre, La montagna Circea. Torneamento nel passaggio della Duchessa Margherita Aldobrandini sposa del Sereniss. Ramicelo Farnese Duca di Parma, Bologna 1600, in 8.
    La prosa e i versi nel fine sono di Melchiorre Zoppio.
    MDCII
  41. 1408. BOCCHIUS Jo., Pompae triumphalis et spectaculorum in adventu et inauguratone Serenissimorum Prin. Alberti et Isabellae Austrae Archiducum etc., Ant. ex off. Plantin, 1602, in fol. fig.
    Con 31 grandi e belle tavole in rame.
    MDCIII
  42. 1409. Il FUNERALE d’Agostino Caraccio fatto in Bologna sua patria dagli Incaminati Accademici del Disegno scritto all’Illustriss. e R. Sig. Cardinale Farnese, Bologna, presso Vittorio Benacci, 1603, in 4, fig.
    Questo libretto fu esteso da Benedetto Morello e i disegni furono fatti e intagliati da Guido Reni, il che lo rende raro e prezioso, quando sia di splendida conservazione. Avvertesi che nove deggiono essere le stampe, tra grandi e piccole compreso il frontespizio e che in fine debb’esservi l’orazione funerale colle poesie: in tutto pagine 52.
    MDCIV
  43. 1410. RELAZIONE delle feste fatte in Fiorenza sopra il ghiaccio del fiume d’Arno l’ultimo di dicembre 1604, Firenze, ristampata presso Antonio Guiducci, in 4.
    Sono due foglietti di stampa che descrivono una giostra.
    MDCVIII
  44. 1411. ZUCCARI Federico, li passaggio per l’Italia e la dimora in Parma del cav. Federico Zuccari in occasione delle feste date al P. Francesco Gonzaga e all’infanta Margarita di Savoia. Opuscoli due, in 4. Rarissimi. Bologna 1608. 241 MDCVIII
  45. 1412. DESCRIZIONE delle feste fatte nelle reali nozze dei Serenissimi Principi di Toscana, D. Cosimo de’ Medici e Maria Maddalena Arciduchessa d’Austria, Firenze, presso i Giunti, 1508, in 8.
    Questo è uno degli opuscoli di esecuzione diligentissima e ricchissimo di cognizioni in questa materia. Vedi per le tavole all’articolo Stradano Equile.
    MDCX
  46. 1413. GIRARDI Giul., Esequie di Arrigo IV cristianissimo re di Francia e Navarra celebrate in Firenze dal Serenissimo D. Cosimo II, Gran Duca di Toscana descritte da Giuliano Girardi, Firenze 1610, per Bartolomnieo Sermartelli, in fol. fig.
    Le 36 tavole in rame rappresentano altrettanti fatti storici allusivi a Enrico IV. con la marca A. R.
    MDCXI
  47. 1414. DIALOGISMO simbolico per l’invenzione della contrada di Fontebranda detta dell’Oca rappresentata nel corso delle Bufale nella Piazza di Siena, presenti D. Cosimo de’ Medici e Maria Maddalena d’Austria, Siena 1612, in 4. MDCXIII
  48. 1415. MASCHERATA di selvaggi, ballo danzato nel palazzo del Sig. Lorenzo Strozzi, presenti i Principi di Toscana, Firenze 1613, in 4.
    Sono due soli foglietti in versi.
    MDCXIV
  49. 1416. ADIMARI Ales., Esequie dell’Illustriss. et Eccell. Principe D. Francesco Medici celebrate dal Serenissimo Cosimo II G. D. di Toscana IV, descritte da Alessandro Adimari, Firenze 1614, in 4, fig. Comincia il frontespizio figurato, indi un buon ritratto di Francesco Medici: seguono 21 tavole d’emblemi e una ultima tavola col catafalco.
    Vi è aggiunto altro opuscolo: Laudatio in funere Francisci Medicei habita a Balduino de Monte, Flor. 1614, Giunti.
    MDCXIV
  50. 1417. BALLO di donne turche insieme ai loro consorti di schiavi fatti liberi, danzato nel Palazzo Pitti 242 davanti la Serenissima Altezza di Toscana, Firenze, per i Giunti, 1614, in 4 MDCXV
  51. 1418. SALVADORI Andrea, Guerra d’amore. Festa del Serenissimo Gran Duca di Toscana Cosimo II, fatta in Firenze il Carnevale del 1615, in 8. Descritta e dedicata alla Gran Duchessa di Toscana da Andrea Salvadori. MDCXV
  52. 1419. BREVE Descrizione della festa fatta nella gran Sala del Podestà di Bologna l’anno 1615, dedicata al Sig. Giulio Strozzi da Vittorio Benacci stampatore in Bologna, in 8. MDCXV
  53. 1420. DESCRIZIONE dell’arrivo d’Amore in Toscana in grazia delle bellissime dame fiorentine, Firenze 1615, in 8.
    Sono due foglietti di stampa.
    MDCXVI
  54. 1421. SALVADORI Andrea, Guerra di bellezza. Festa a cavallo fatta a Firenze per la venuta del Serenissimo Principe d’Urbino, Firenze 1616, in 8.
    L’invenzione e le poesie furono di Andrea Salvadori.
    MDCXVI
  55. 1422. RELAZIONE del battesimo del Principe Federico di Vurtemberg, Stuttgard 1615, in foglio obl. in tedesco.
    Matteo Merlati intagliò le numerose tavole di quest’opera richissima, così disposte. Cominciano due seguiti di testo, il primo di 40; il secondo di 65 pagine: viene un seguito poi di 20tav. intagliate, un secondo di 17, un terzo di 8 e in fine un altro di 36 in tutto tavole 81 rappresentanti cavalcate, tornei, marcie e in fine fuochi d’artificio; e la veduta dell’antico Stuttgard.
    MDCXVIII
  56. 1423. ANDREINI Giovan Battista, L’Adamo. Sacra Rappresentazione di Giovan Battista Andreini fiorentino alla M. cristianissima di Maria de’ Medici reina di Francia dedicata. All’istanza di Geronimo Bordoni libraro in Milano, 1617, in 4, fig.
    È falso che di questo dramma sianvi due edizioni milanesi. 243 Fu stampato tutto il corpo dell’edizione ad un tempo, cioè nel 1613, come sta nella data della dedicatoria alla quarta carta del libro. Fu poi variato il frontespizio e tolto dall’editore il ritratto dell’autore, che trovasi infatti negli esemplari colla data del 1613. Lo dichiara implicitamente ciò che è stampato sotto la prima tavola della pagina d’incontro al coro d’angeli, che serve di prologo al dramma. Carlo Antonio Procaccino milanese fece i disegni numerosi per questo libro, che vennero intagliati da Cesare Bassani, il quale pose le sue iniziali in ogni stampa. In Inghilterra questo libro divenne ricercatissimo, pretendendosi che in ispecie le tavole, se non bastava il testo, somministrassero molti luoghi al poema di Milton. Le tavole in tutte, compreso il frontespizio, sono 41.
    MDCXVIII
  57. 1424. DESCRIZIONE del passaggio, e corso delle Stinfalidi al Palio, Firenze 1618, in 8.
    Sono due foglietti di stampa.
    MDCXVIII
  58. 1425. DESCRIZIONE della battaglia del Ponte fra Abido e Sesto nell’Hellesponto, festa rappresentata in Arno in Firenze li 25 Luglio 1618, in 8.
    Sono due foglietti di stampa.
    MDCXVIII
  59. 1426. MASCHERATA di Covielli, Ballo danzato nel Palazzo del Sig. Alessandro del Nero, Firenze 1618, in 4.
    Sono due soli foglietti di stampa in versi.
    MDCXVIII
  60. 1427. STROZZI Giulio. Esequie fatte in Venezia dalla nazione Fiorentina al Sereniss. Cosimo II. quarto Gran Duca di Toscana, il dì 25 Maggio 1621, in fol. fig.
    Questa descrizione fu stesa da Giulio Strozzi, e le 18 tavole vennero eseguite sui quadri e disegni di Filippo Esegrenio Veneziano, Agostino Verona e Matteo Ingoli da Ravenna. Aggiuntevi le pompe funebri (poesie e ritratto) per la morte di Elena Lucrezia Cornera Piscopia, Padova 1686, fol. figurato.
    MDCXXI
  61. 1428. LAVANA Jo. B., Viage de la Catholica Real Magestad del rei D. Filipe III al reino del Portugal, I relacion del selene recebimiento etc. par. Jo. Bat. Lavata su Coronista Mayor, Madrid 1622 in 244 fol. fig. in fine par Tornas Junti impressor del Rey, en Madrid 1621.
    Sono in questo volume 15 tavole intagliate con accoratezza da Giovanni Schorquens.
    MDCXXIII
  62. 1429. GUIDICCIONI Lelio, Breve racconto della trasportazione del corpo di Paolo V dalla Basilica di S. Pietro a quella di S. Maria Maggiore coll’orazione recitata sulle sue esequie ed alcuni versi posti nell’apparato, Roma 1623, in fol. fig.
    I bei disegni delle 16 figure allegoriche, che sì vedono vennero fatti da Giovanni Lanfranco e intagliati da Teodoro Crueger che intagliò anche le altre due tavole degli apparati. La relazione non meno che l’orazion funerale sono di Lelio Guidiccioni.
    MDCXXIV
  63. 1430. ARIENTI Ridolfo, Relazione del Torneo a piedi fatto in Ferrara questo carnevale dell’anno 1624, data in luce dal Sig. Ridolfo Arienti, Ferrara, per Francesco Suzzi, 1624, in 4. MDCXXIV
  64. 1431. VALESIO Luigi. Apparato Funebre dell’Anniversario a Gregorio XV celebrato in Bologna a’ 24 Luglio 1624, in fol. fig.
    Con otto tavole intagliate in rame e le relazioni di Giovan Luigi Valesio.
    MDCXXV
  65. 1432. SARACINELLI Ferdinando, La liberazione di Ruggiero dall’Isola di Alcina, balletto rappresentato in musica al Serenissimo Ladislao Sigismondo Principe di Polonia e di Svezia nella Villa Imperiale della Gran Duchessa di Toscana, del Sig. Ferdinando Saracinelli Balì di Volterra, Firenze, per Pietro Cecconcelli 1625, in 4. Alle Stelle Medicee.
    Componimento drammatico con frontespizio intagliato.
    MDCXXVII
  66. 1433. PISTOFILO Bonaventura, Il Torneo, Bologna 1627, in 4, fig.
    Nei due primi libri di quest’opera non sono figure, ma se ne trovano 117 nel terzo libro ragionevolmente eseguite; ol 245tre il frontespizio e il ritratto dell’autore. Leggesi nel frontespizio Coriolanus Pictor et Theatri Palladis professor fecit.
    MDCXXVIII
  67. 1434. PONA Francesco, La maschera Jatropolitica, ovvero cervello et cuore, Prencipi Reali, aspiranti alla Monarchia del Microcosmo, gioco serio di Eureta Misoscolo all’Illustrissimo Girolamo Cornaro, Venezia 1627, in 4, presso Marco Ginammi.
    Questa operetta fa stesa da Francesco Pona ed è assai stravagante.
    MDCXXVIII
  68. 1435. PUTEANI Fran., Pompa Funebris Optimi potentissimi Principis Alberti Pii Arch. Austriae Ducis Bar. Braban. veris imaginibus expressa a Sac. Fran. Francquart, Arch. Reg. eiusdem Principis morientis vita a Fran. Puteano, Bruxelles 1628, in fol., 66 tavole. MDCXXVIII
  69. 1436. AMORE Prigioniero in Delo. Torneo fatto in Bologna nel 1628. Dedicato a Ferdinando il Gran Duca di Toscana. Disegnato ed inciso da Giovan Battista Coriolani, in fol. fig.
    Sono 15 tavole in foglio intero con ricche invenzioni.
    MDCXXIX
  70. 1437. ELOGES et Discours sur la triomphante reception du roy en sa ville de Paris après la réduction de la Rochelle accompagné de figures, Paris 1629, in fol. fig. Tutte le dodici tavole di quest’opera sono state intagliate da Melchior Tavernier; molto bella è la prima inventata da A. Bosse.
    Questo esemplare è colle armi della città di Parigi, come vedesi dalla magnifica sua legatura.
    MDCXXXI
  71. 1438. BERNI Fran., Il Torneo a piedi e l’invenzione ed allegoria colla quale il Sig. Borso Bonacossi comparì a mantenerlo e l’Alcina favola pescatoria fatta rappresentare alla presenza di tre A. S. di Mantova nel Carnevale dell’anno 1631, Ferrara, in 8, fig.
    Francesco Berni estese la descrittone e non si conosce l’in 246 ventore e intagliatore delle sei grandi tavole in foglio che vi si trovano.
    MDCXXXII
  72. 1439. DESCRIZIONE delle feste e apparato fatto in Firenze per la canonizzazione di S. Andrea Corsini, Firenze, presso Zanobi Pignoni, 1632, in 4, fig.
    Con venti tavole della vita del santo e venti imprese incise in rame a un taglio solo, con bello stile.
    MDCXZXIV
  73. 1440. MOSCARDI Vitale, Festa fatta in Roma al 25 Febbraio 1634 in occasione della venuta in Roma del Principe Alessandro Carlo di Polonia, spettacolo datogli dal Cardinale Antonio Barberini, in 4, fig.
    Tredici tavole intagliate in rame, compreso il frontespizio e l’ultima in gran foglio del teatro, ornano questo libro e vennero disegnate e inventate da Andrea Sacchi e intagliate da F. Colignon.
    MDCXXXV
  74. 1441. APPARATI, e solennità nell’ingresso in Milano del Card. Arcivescovo Cesare Monti al 29 Aprile dell’anno 1635, in 4. MDCXXXV
  75. 1442. GEVARTII C. Pompa introitus honori Serenissimi Principis Ferdinandi Austriaci Hispan. Infantis S. R. E. Card. Belgarum et Burgundionum Gubernatoris etc. A S. P. Q., Antuerp. decreta et ornata, Antuerpiae 1635.
    Intitolato a Ferdinando da C. Gevarsio. Teodoro Van Tulden intagliò tutte le magnifiche tavole delle invenzioni e disegni di Rubens in numero di 45 gran tavole compresoli piano d’Anversa, il frontespizio e il ritratto, libro di grande magnificenza.
    MDCXXXVII
  76. 1443. BEZZI Giuliano, Il fuoco trionfante, racconto della traslazione della miracolosa imagine detta la Madonna del Fuoco protettrice della città di Forlì, Forlì 1637, in 4, fig.
    Con 17 tavole intagliate in rame di archi trionfali e macchine per opera di Floriano del Buono.
    MDCXXXVII
  77. 1444. MANZINI Luigi, Applausi festivi fatti in Roma per 247 l’elezione di Ferdinando III al Regno de’ Romani, Roma 1637, in 4, fig.
    La descrizione è di Luigi Manzini, con tredici tavole in foglio non compreso il frontespizio: le cui invenzioni furono di Orazio Turiano architetto, non molto felici e peggio intagliate.
    MDCXXXII
  78. 1445. COPPOLA Gio. Car., Le Nozze degli dei, favola rappresentata in musica in Firenze nelle R. Nozze di Ferdinando II e Vittoria Principessa d’Urbino, Fir. 1637, in 4, fig.
    I disegni delle 8 tavole compreso il frontespizio furono di Alfonso Parigino e l’intaglio di Stefano della Bella.
    MDCXXXII
  79. 1446. RONDINELLI Raff., Esequie di Ferdinando II Imperatore, celebrate da Ferdinando II, Gran Duca di Toscana nella collegiata di San Lorenzo in Firenze li 2 Aprile 1637, in 4, fig.
    L’illustrazione venne estesa da Raffaello Rondinelli Segretario del gran Duca. L’architetto adoprato fu un certo Alfonso Parigi al servizio di quella corte, e le cinque tavole, tre di apparati, una del ritratto dell’imperatore e l’altra coll’aquila bicipite e lo stemma furono intagliate da Stefano della Bella.
    MDCXXXIX
  80. 1447. GERARDI Antonio, Relazione del funerale e catafalco fatto da’ PP. della Compagnia di Gesù nella chiesa della casa professa a tutti i loro fondatori e benefattori defunti nel primo loro secolo, Roma, presso Vincenzo Bianchi, 1639, in 4.
    Antonio Gerardi estese la relazione e Andrea Sacco romano fece i disegni e invenzioni. Sono 3 foglietti di stampa.
    MDCXXXIX
  81. 1448. BAERLE Van Kaspar, Ingresso di Maria de’ Medici in Amsterdam. Tradotto dal latino in lingua olandese da Gasparo Van Baerle, Amsterdam 1639, in fol. fig.
    Sonovi 16 tavole in gran foglio oltre il ritratto di Maria dei Medici intagliate da buoni maestri nella maniera di Hollard.
    MDCXLI
  82. 1449. GRIGNANI Lod., Relazione delle esequie fatte in S. Alessio al Cardinal di Bagno descritta da Ludovico Grignani stampatore, Roma 1641, in 4. 248 MDCXLIV
  83. 1450. DATI Carlo, Esequie della M. cristianissima di Luigi XIII il Giusto re di Francia ec. celebrate in Firenze da Ferdinando II Duca di Toscana e descritte da Carlo Dati, 1644, in 4, con tre tavole incise da Francesco Cecchi Conti sui disegni di Paolo Parigi. Aggiuntavi l’Orazione di Francesco Rinuccini delle lodi di Luigi il Giusto ec., Firenze 1645, ec
    Prezioso libretto per merito in ispezie degli estensori.
    MDCXLVII
  84. 1451. BREVE racconto del sontuoso funerale fatto nel Duomo di Milano per Baldassarre Principe delle Spagne, Milano 1647, in fol. MDCXLIX
  85. 1452. VALDOR Jean, Les triomphe de Louis le Juste XIII du nom roi de France et de Navarre avec les portraits du roi, princes etc. etc. et leurs devises en forme d’eloge par Henry Êtienne, traduit en latin par le P. Nicolai, Paris 1649, in fol. fig. francese e latino. Ouvrage entrepris et fini par Jean Valdor calcographe du roi.
    Opera copiosissima di bellissimi ritratti imprese ed altre stampe allegoriche frapposte al testo; il quale parimente è eseguito con molto splendore di tipi.
    MDCLI
  86. 1453. La POMPA della solenne entrata fatta nella città di Milano dalla Serenissima Maria Anna austriaca, Milano 1651, in fol. fig.
    Le invenzioni e le macchine furono dell’ingegnere architetto Carlo Buzzio e le pitture dei quadri di Giovanni Angelo Storel, di Stefano Montalto e Antonio Busca, in tutto tavole 21 di mediocre intaglio.
    MDCLVIII
  87. 1454. DESCRIZIONE dei reali ed elettorali ingressi ed atti d’incoronazione fatti a Francfort nel 1658 per l’Arciduca e Imperator Leopoldo. Colla gran veduta della città e i ritratti della famiglia imperiale intagliati da Gasparo Merian, in fol.
    Sono 24 grandissime tavole in rame singolar 249 mente piegate a fine di ridurle al foglio piccolo a’ piè di ognuna delle quali sta riportato il testo relativo.
    MDCLX
  88. 1455. SOLEMNIA electionis et inaugurationis Leopoldi Rom. Imp. Aug. Cum tabulis et fig. cupro incisis etc., Francf. 1660, in fol.
    Questo libro contiene esattissime descrizioni delle pompose carte diligentissime per la topografia dei luoghi. Le tavole sono in numero di 24, la più parte di doppia grandezza del foglio e presso ché tutte intagliate da Gaspero Merian. Cominciano le tavole coll’aquila imperiale e sette ritratti, indi seguono quelle degli spettacoli.
    MDCLXI
  89. 1456. BENEDETTI Elpidio, Pompa funebre nelle esequie celebrate in Roma al Cardinal Mazarini cogli elogi al medesimo, 1661 Roma, in fol. fig.
    La tavola che precede il frontespizio venne elegantemente intagliata da Giovan Battista Gallestruzzi e la bella invenzione della stessa si deve all’Abate Elpidio Benedetti che inventò parimente le decorazioni espresse inaltre 4 tav. L’orazione funebre del P. Leone Carmelitano francese è in fine stampata in 4 lingue.
    MDCLXI
  90. 1457. ERCOLE in Tebe, Festa teatrale per le nozze di Cosimo III e Margherita Aloisia, Firenze 1661, in 8, figurato.
    Con undici tavole in rame.
    MDCLXVI
  91. 1458. OGILBY John, The entertainement of his most excellent Majesty Charles II, in his passage through the city London to his coronation etc. by John Ogilby, London 1662, in fol. fig.
    Edizione magnifica con tredici tavole intagliate la maggior parte da Hollard. Added Narrative of the coronation and royal fest in Westminster Hall.
    MDCLXII
  92. 1459. L’ENTRÉE trionphante de leurs majestez Luois XIV roy de France et de Navarre et Marie Thérese d’Autriche son espouse dans la ville de Paris, imprimée l’an 1662 à Paris, fol. 4 fig.
    Rimase anonimo l’autore della relazione ma vi posero mano col loro bulino Chauveau, Poilly, Marot, le Pautre, Fla 250 meu, Cochin ec. L’edizione è magnifica, e sono 22 le tavole.
    MDLXIII
  93. 1460. ESEQUIE fatte in Padova al gran priore de’ Lombardi F. Agostino Forza dura Sig. di Candiolo 1663, in fol. fig.
    Colle orazioni funerali e i componimenti: nel fine vi sono tavole cinque compreso il ritratto e il frontespizio, intagliate da Giacomo Buffoni.
    MDCLXV
  94. 1461. BARELA Giovanni B., Honrras a la Catholica magestad del rey D. Philippe quarto celebradas en Milan a’ 17 deciembre 1665, traducidas de italiano en Espannol, in fol.
    La relazione fu stesa in italiano dal P. Giovan Battista Barela, tradotta in spagnuolo da D. Cabrici de Ucedo.
    MDCLXVI
  95. 1462. FUNERALI di Giacomo III, re della Gran Bretagna celebrati per ordine dii Clemente VIII, l’anno 1666 Roma, in fol. fig. MDCLXVI
  96. 1463. EDERO Pietro, Il monumento della grandezza reale alla memoria di Filippo IV il grande per le esequie fattegli in Milano nella cappella di Santa Maria della Scala, 1666, in fol. fig.
    D. Pietro Giuseppe Edero gesuita inventò e descrisse. Ambrogio Pissina fu l’ingegnere e non vi si trovano che 2 tavole d’intaglio non compreso il frontespizio.
    MDCLXV
  97. 1464. RUCELLAI Luigi, Esequie d’Anna Maria Maurizia d’Austria Regina di Francia, celebrate in Firenze da Ferdinando II Gran Duca di Toscana descritte da Luigi Rucellai., in Firenze 1666, in 4, fig.
    Sono in fine due stampe in foglio dell’apparato eseguite sui disegni di Ferdinando Tacca, ed intagliate da Giovan Battista Falda e da Adriano Haelweg.
    MDCLXVII
  98. 1465. DIMOSTRAZIONI festive fattesi in Parma da Ranuccio Farnese per l’assunzione al pontificato di Clemente IX, Parma 1667, in fol. pic.
    Con una sola piccola tavola in rame.
    251 MDCLXVII
  99. 1466. SBARRA Fran., La contesa dell’aria e dell’acqua, festa a cavallo per le nozze dell’imperatore Leopoldo e dell’infante Margherita delle Spagne. Inventata e descritta da Francesco Sbarra, Vienna 1667, in f. fig.
    Con trenta tavole in rame e la musica pel balletto a cavallo e le descrizioni e le 4 tavole pel fuoco d’artifizio.
    MDCLXVIII
  100. 1467. FONTANA Carlo, Lettera in risposta al Sig. Ottavio Castiglioni, in cui racconta il nobilissimo rinfresco dato dai Cardinal Chigi alla Sig. D. Caterina Rospigliosi e altri principi e principesse, Roma 1668, in 4, fig.
    Con 6 tavole in tutto foglio intagliate da P. S. Bartoli.
    MDCLXX
  101. 1468. PERRAULT Car. Festiva ad capita annulumque decursio a Rege Ludovico XIV principibus, summisque aulae proceribus, edita an. 1662 scripsit Gallice Carolus Perrault; latine reddidit, et versibus heroicis expressit Spiritus Flechier, Paris, e Tipographia Regia, 1670, in fol. fig.
    Edizione splendidissima con numerose tavole in rame di cavalli, divise, rappresentazioni, leg. in mar. dor. colle armi reali.
    MDCLXXI
  102. 1469. TEATRO de la gloria consagrado a la Exma Sennora Donna Felize de Sandaval Enriquez Duquessa de Uceda difunta, Milano 1671, in fol. fig.
    Le invenzioni furono di Cesare Fiore architetto ed espresse in otto grandi tavole.
    MDCLXXI
  103. 1470. MACIGNI Manfr., Esequie del Sereniss. Ferdinando II, Gran Duca di Toscana celebrate in Firenze dal Gran Duca Cosimo III, descritte da Manfredi Macigni, Firenze 1671, in 4, fig.
    Le composizioni, allusioni ec. furono di Andrea Cavalcanti, Carlo Dati, Francesco Redi, Francesco Doni, Lorenzo Magalotti e Vincenzo da Filicaja; Ferdinando Tacca architetto ornò a tal uopo il tempio di S. Lorenzo. Giovan Battista Falda fece le due belle tavole in foglio dei prospetti che veggonsi: 252 e l’orazione funebre che leggei in fine fu scritta da Luigi Rucellai.
    MDCLXXV
  104. 1471. VASCO Giulio, Del funerale celebrato nel Duomo di Torino all’Altezza R. di Carlo Emanuele II, Torino 1675, in fol. fig.
    La narrazione e del P. Giulio Vasco gesuiti con sei tavole intagliate in gran foglio.
    MDCLXXX
  105. 1472. RELATION de la feste de Versailles, du 18 Juillet 1668, Paris, de l’Imprimerie Royale, 1679, in fol. fig.
    Esemplare di dedica che appartenne a Carlo di Lorena: sonovi tavole 21 intagliate da le Pà tre e da Silvestri molto gusto.
    MDCLXXX
  106. 1473. DISEGNO della mascherata fatta in Lodi, il carnevale del 1680 per le nozze di Carlo II re di Spagna, Milano, in 8, fig.
    Vi sono undici stampe disegnate ed incise da Filippo Biffi con poca fortuna.
    MDCLXXX
  107. 1474. VICECOMES Jo. M., Exequiae in tempio Santi Nazarii Manfredo Septalio Patritio mediolanesi eiusdem basilica canonico celebrata quas summatim exposuit Mar. Jo. M. Vicecomes Accad. Mediolani, 1680, in 8.
    Le stampe del catafalco, e de’ sei emblemi, siccome del ritratto sono eseguite sui disegni di Cesare del Fiore. L’orazione funerale del P. Gio. Batt. Pastorini: a cui segue un’accademia funebre.
    MDCLXXXI
  108. 1475. Le GIUSTISSIME lagrime della pittura e della poesia, pubblicate negli apparati funebri in Pavia per i funerali di Luigi Scaramuccia perugino, Milano 1681, in 8. MDCLXXXVI
  109. 1476. ALBERTI G. Matteo, Giuochi festivi e militari, danze, serenate e macchine, boscareccia artificiosa e regata solenne ec. nella dimora, di Ernesto Augusto Duca di Brunsvich in Venezia, il tutto descritto ed espresso con figure da Giovan Matteo 253 Alberti, Medico di S. A. S., Venezia 1686, in fol. m. fig.
    Ricchissima di tavole è quest’opera, ove in fine vedesi una tavola immensa composta da 9 fogli, che rappresenta tutto il corso della regata nel gran canale, oltre altre gran tavole.
    MDCLXXXVI
  110. 1477. POMPE funebri per la morte di Elena Lucrezia Cornara Piscopia, Padova 1686, in fol. fig. sta unito all’esequie di Cosimo II fatte in Venezia 1621. MDCLXXXVIII
  111. 1478. SARTORIO Can., I numi a diporto sull’Adriatico. Descrizione della regata solenne disposta in Venezia a godimento di S. A. S. Ferdinando III Principe di Toscana, Venezia 1688, in fol. fig.
    Le descrizioni sono del Canonico Sartorio: i disegni di Lodovico Lamberti e Giovanni Carbonari, intagliati da Alessandro della Via in 14 tav.
    MDCLXXXLIX
  112. 1479. RELAZIONE delle esequie fatte dalla città di Lodi per la morte di Maria Loisa di Borbone nella Chiesa della SS. Coronata, Milano 1689, in fol. fig. Una sola tavola in gran foglio presenta il catafalco. MDCXC
  113. 1480. RITRATTI veri e artificiosissimi delle S. C. e R. Maestà del S. Impero col ragguaglio della coronazione ed elezione dell’Imperatrice Eleonora e di Giuseppe I in Augusta l’anno 1690, in fol. fig.
    Dopo la prima tavola intagliata minutamente da Kraus, ove sono espresse le funzioni, seguono in fine del libro i 10 ritratti degli individui della famiglia imperiale intagliati da Heckenaver.
    MDCXC
  114. 1481. ARCOS triumphalis Leopoldo Magno, Eleonorae Augustae, Josepho glorioso a Senatu pupuloque Viennensi positus et emblematibus ornatus anno 1690, in fol. fig.
    Le invenzioni e disegni di cattivo gusto in mezzo a molta magnificenza sono di Bernardo Fischer, intagliate da Denuer. Le tavole degli apparati ed arco sono due in foglio atlantico e 16 le tavole degli emblemi.
    254 MDCXC
  115. 1482. Aimi A D. Vincenzo, La giostra discorso historico, Palermo 1690, in 8.
    Opuscoletto erudito con una tavola.
    MDCXCI
  116. 1483. RELATION du Voyage de. S. M. Brittannique en Hollande enrichie de planches très curieuses, à la Haye, chez Laers, 1691, in f. fig.
    Questo è uno de più bei libri di ingressi e spettacoli in cui le freschissime e belle stampe vennero intagliate da Rom. de Hooghe. Compreso il bellissimo frontespizio col ritratto di Guglielmo III le tavole sono 15.
    MDCXCIII
  117. 1484. DISEGNI del convito fatto dall’Illustriss. Sig. Francesco Ratta al pubblico ed anziani; terminando il suo gonfalonierato li 28 febb. 1693, Bologna, in fol. fig. con 6 tavole. MDCXCIV
  118. 1485. BREVE descrizione e disegni delle carrozze dell’Eccellentissimo Signor Antonio Floriano del S. R. I. Principe di Liechtenstein ambasciatore alla Sede Apostolica dedicata al Card. di Goes, Roma, per Giacomo Komarck, 1694, in fol.
    Sonovi dodici curiose e interessantissime tavole che rappresentano le carrozze di gala di quei tempi disegnate da Antonio Cresolini e incise accuratamente da Huberto Vincenti.
    MDCCII
  119. 1486. AQUINO Car. Sacra exequialia in funere Jacobi II, Magnae Britanniae Regis descriptae Carolo de Aquino, Roma 1702, in fol. fig.
    Sebastiano Cipriani inventò gli apparati e Alessandro Specchi intagliò le 19 tavole di nitida esecuzione: in fine è la orazione funebre dello stesso Carlo d’Aquino.
    MDCCIII
  120. 1487. Il TEMPIO di Giano, serrato da Augusto per l’annua festa popolare della porchetta nella Fiera di Bologna, 1703, figurata. Aggiuntovi: Dialogismo simbolico per l’invenzione della contrada di Fontebranda, detta dell’Oca, rappresentata nel corso delle Bufale nella Piazza di Siena, presenti D. Co 255 simo de’ Medici e Maria Maddalena d’Austria, Siena 1612, in 4. — Descrizione della festa popolare della porchetta fatta in Bologna nel 1721. — Disegno, e relazione della fiera fatta in Bologna in occasione della solita festa popolare della porchetta, Bologna 1706, in 4, fig. MDCCVII.
  121. 1488. FUNERALE celebrato nella chiesa di Sant’Antonio de’ Portoghesi per la morte dì Pietro II, in Roma l’anno 1707, in fol. fig.
    I dodici grandiosi disegni di quest’opera furono fatti dal Cav. Carlo Fontana e intagliati dai migliori artisti di Roma. L’orazion funerale alfine del M. Vincenzo Lucchesini.
    Regate in Venezia. Vedi nei volumi di miscellanee Feste e Spettacoli qui al fine A, B, C, D, E. MDCCXII
  122. 1489. DIARIO delle solennità in occasione dell’elezione ed incoronamento dell’Imperatore Carlo VI, Francfort 1712, in fol. fig., in lingua tedesca.
    Sono in questo volume 18 tavole fra le quali i 10 ritratti della famiglia imperiale intagliati da Montalegre con bassa mediocrità.
    MDCCXIII
  123. 1490. RELATION du service solennel fait à Rome dans l’Eglise Royale et Nationale de S. Louis pour Monseigneur Louis Dauphin de France le vendredi 18 septembre 1711, Rome 1713, in fol. fig.
    Le nove tavole, compreso il ritratto e lo stemma del frontespizio, furono intagliate da Girolamo Trezza.
    MDCCXVII
  124. 1491. RAGGUAGLIO delle nozze di Filippo V e di Elisabetta Farnese celebrate in Parma l’anno 1714 benedette dal Cardinal Gozzadini Legato di Clemente XI, Parma 1717, in fog. fig.
    Ilario Spolverini pittore e inventore fece i disegni del frontespizio figurato e di cinque grandissime tavole atlantiche, delle quali l’intaglio fu eseguito da diversi artisti mediocri. È interessante più d’ogni altra l’ultima, che rappresenta la pianta in grande di quell’antica cattedrale.
    256 MDCXCIII
  125. 1492. INGRESSO in Dresda delle deità pagane, Augusta, per Geremia Wolff, 1718, in fol. obl., in tedesco.
    Sono queste espresse in 10 tavole di doppio foglio precedute da tei pagine di testo compreso il frontespizio.
    MDCCXX
  126. 1493. DESCRIZIONE del cambio degli ambasciatori dell’Imperatore de’ Romani con quelli della Porta Ottomana accaduto in Belgrado li 20 Aprile 1720, in lingua tedesca in fol. obl.
    Geremia Wolff d’Augusta intagliò tutte le tavole che sono di doppio foglio ed anche la prima tutta in caratteri, le quali sono in tutte 18.
    MDCCXXIV
  127. 1494. RELAZIONE della funzione eseguita dal Marchese di Pescara delegato a dare l’ordine del Toson d’oro al Gran Contestabile D. Fabrizio Colonna, Roma 1724, in fogl. pic. MDCCXXV
  128. 1495. BOMER Ant., Triumphus novem seculorum Imperii Rom. Germ. Carolo Magno a R. P. Ant. Bomer etc. Anno seculari 1770 decantatus, nunc autem anno Jubilaeo 1725 quadrante saeculi auctus et recusus a Jo. And. Pfeffel calcografo aulico, Aug. Vind. ec., in fol. È anche M. 91.
    Sonvi undici tavole con grande magnificenza intagliate già da Gio. Ulrich Kraus e dallo stesso Pfeffel aumentate e riprodotte.
    MDCCXXIX
  129. 1496. CIRCO Agonale di Roma restituito all’antica forma con illuminazioni e macchine artificiali dal Cardinale di Polignac per la nascita del Delfino, Roma 1729, in 4.
    Dedicato al Card. di Polignac di Gregorio Ruisecco.
    MDCXXIX
  130. 1497. CARLO Magno, Festa teatrale in occasione della nascita del Delfino offerta alle LL. MM. dal Cardinal Ottoboni protettore degli affari della corona, Roma 1729, fog. fig.
    Opera stampata con tutta il maggior lusso inelegante che 257 dir si possa con 13 tavole disegnate dal Michetti, intagliate da Francesco Vasconi, esemplare di dedica.
    MDCCXXXI
  131. 1498. BERNI Francesco, Il Torneo a piedi e l’invenzione ed allegoria colla quale il Sig, Dorso Bonacossi comparì a sostenerlo e l’Alcina maga, favola Pescatoria, rappresentata nella sala dei Giganti in Ferrara, nel Carnevale del 1731, in 8. MDCCXXXII
  132. 1499. RAGGUAGLIO delle solenni esequie celebrate in Roma per Federico re di Polonia in fol. figurato, Roma 1733.
    Col ritratto in principio e quattro tavole intagliate in rame.
    MDCCXXXV
  133. 1500. RELAZIONE delle solenni esequie celebrate nel Duomo di Milano a S. M. la Reina di Sardegna Polissena Giovanna Cristina, Milano 1735, in fol. fig.
    Le invenzioni furono dell’architetto Francesco Croce. Le undici tavole si intagliarono da M. Ant. dal Re. I rami che rappresentano la veduta e i due spaccati del Duomo servirono anche per la descrizione dei funerali di Carlo VI Imperatore e sono assai ben fatti.
    MDCCXXXV
  134. 1501. ESEQUIE di Maria Sobieski Regina d’Inghilterra celebrate in Fano, fol. fig., Fano 1735.
    Descritta da Sebastiano Paoli, con due grandissime tavole in rame.
    MDCCXXXVI
  135. 1502. PARENTALIA Mariae Clementinae Mag. Brit. Fran.et Hibern. Regin. Jussu Clementis XII Pont. Max., Romae 1736, in fol. fig., ital. et. lat.
    Inventore e architetto fu il Caval. Perdonando Fuga e i disegni prospettici furono eseguiti dal Pannini. Le tavole non sono che tre compreso il ritratto nel principio, ma l’edizione è fatta con splendore e sonovi molte vignette.
    MLCCXXXVI
  136. 1503. SOLENNI esequie celebrate in Milano i 12 decembre 1736 nella Chiesa di San Fedele per la morte del Mar. D. Giorgio Clerici, Milano 1736, in fol. figurato.
    Sonovi sei grandissime tavole di mediocre esecuzione. 258 L’architetto fu Francesco Croce. L’intagliatore Gaetano Bianchi.
    MDCCXXXVII
  137. 1504. La SONTUOSA illuminazione della città di Torino per lo sposalizio di Carlo Emmanuele ed Elisabetta di Lorena con l’aggiunta della sposizione della Santa Sindone, in italiano e in francese, Torino 1787, in fog. fig.
    14 ricche e grandi tavole ornano l’edizione. Vi furono impiegati diversi architetti per l’invenzione e principalmente Ignazio Massoni e il Vittone, siccome gl’intagli di vairi autori sono fatti con diligenza e con lusso.
    MDCCXXXVII
  138. 1505. MANZINI Luigi, Applausi festivi fatti in Roma per la elezione di Ferdinando III, al Regno de’ Romani, Roma 1737, in 4, fig. MDCCXXXIX
  139. 1506. CELIDONIO Carlo, Relazione della venuta e dimora in Milano dell’Arciduchessa Maria Teresa d’Austria Gran Duchessa di Toscana e di Francesco III Duca di Lorena e Gran Duca di Toscana nel mese di Maggio dell’anno 1739 e loro viaggio, Milano 1789, in 8.
    La relazione è stesa dal maestro delle cerimonie della Corte D Carlo Celidonie. Non vi ha che una stampa ed e la pianta della corte come allora si trovava avanti la riedificazione attuale.
    MDCCXXXIX
  140. 1507. DÉSCRIPTION des fêtes données par la ville de Paris à l’occasion du mariage de Mad. Louise Elisabeth de France et de D. Philippe Enfant d’Espagne le 49 aôut 1739, Paris 1740, in fol. atlant. figur.
    In tutto le tavole sono 15 intagliate e disegnate da I. F. Blondel, Jac. Rigaud e altri primari artefici.
    MDCCXL
  141. 1508. RELAZIONE dei solenni funerali celebrati in Napoli alla memoria di Clemente XII nel Marzo 1740, in foglio.
    L’orazion funerale che sta in fine è del canonico Sirammaco Mazocchi.
    259 MDCCXLII
  142. 1509. DICHIARAZIONE del solenne apparato fatto nella chiesa del Carmine in Pavià nella morte del Sig. Conte D. Giuseppe Scaramuzza Visconti, Milano 1742, in fol. p. fig.
    Sono tre grandissime e mal eseguite tavole in gran forme.
    MDCCXLII
  143. 1510. DIARIO delle solennità in occasione dell’elezione ed incoronamento dell’Imperatore Carlo VII, Franf. 1742, in fol. fig., in lingua tedesca.
    In questo assai grosso volume di circa mille pagine sono compresi tutti gli atti pubblici precedenti e susseguenti l’incoronazione e l’elezione. Cominciano le tavole col frontespizio, seguono 15 ritratti, e 18 grandi tavole intagliate da mediocri artisti con molta e dispendiosa cura.
    MDCCLXIV
  144. 1511. RÉPRESENTATION des fêtes données par la ville da Strasbourg, pour la convalescence du roi à l’arrivée et pendant le sejour de sa Maiesté en cette ville: avec le portrait gravé par Will, imprimé a Paris 1744, in fol. atlant. fig.
    Questo è uno dei più magnifici libri di spettacoli eseguito col lusso maggiore che sia possibile. È duopo osservare gli esemplari, poiché talvolta mancano del ritratto, staccatovi per le collezioni di stampe, oltre il quale sono undici grandi tavole intagliale da le Bas e da altri sulle invenzioni di Weiss senza contare le piccole altre incisioni. Tutto il testo parimenti è intagliato con bellissimi caratteri da le Parmentier.
    MDCCXLVII
  145. 1512. RÉLACION de las exequias hechas en Roma a la magestad catolica de Phelippe V, Roma 1746, in foglio, fig.
    Con due orazioni funerali, l’una di Mons. Marcolini, l’altra del Padre Guzman Gesuita. Con sette grandissime tavole atlantiche inventate e disegnate dal Cav. Fuga e intagliate da vari artefici.
    MDCCXLVII
  146. 1513. ESEQUIE reali per la morie dell’Augusto re cattolico delle Spagne Filippo V, Borbone solennemente celebrate nella metropolitana chiesa di Palermo, Palermo 1747, in fol. fig.
    Con due gran tavole in rame e l’orazione funerale in fine scritta da Vincenzo Pupella.
    260 MDCCXLIX
  147. 1514. DALLE LASTE Natale, Lettera inedita e MS. che descrive le feste date in Casa Foscarini alli Carmini in Venezia alla Corte di Modena, nell’Agosto 1749.
    Questo letterato insieme al Forcellini furono spettatori di quelle feste e la descrizione si estende con infinita grazia anche sulle cose le più minute.
    MDCCXLIX
  148. 1515. NARRAZIONE delle solenni reali feste celebrate in Napoli da Carlo Infante di Spagna per la nascita del suo primogenito Filippo Real Principe delle due Sicilie, Napoli 1749, in fot. atl. fig.
    Con 14 tavole grandissime intagliate da Gius. Vasi, da Luigi le Lorain, da Jardin ec. il tutto d’invenzione dell’architetto Vincenzo Re. Esemplare di dedica.
    MDCCL
  149. 1516. BARTOLI Gius., La vittoria d’Imeneo, festa rappresentata in Torino per le nozze di Vittorio Amedeo Duca di Savoia e Maria Antonia Ferdinanda di Spagna, Torino 1750, in 4, fig.
    I tre disegni furono dei fratelli Gagliarri intagliati con gusto da Le-Bas: e la descrizione di Giuseppe Bartoli.
    MDCCLI
  150. 1517. ELISAE. Christinas Augusta Maria Theresae Augustse Matri justa funebria, Mediolani 1751, in fol. fig.
    Otto intagli ornano l’edizione scolpiti da Giacomo Mercori e lo scrittore dell’orazion funebre in fine è il Conte Paolo Caroello.
    MDCCXLI
  151. 1518. EXEQUIAS feitas em Roma a magestade fidelissima du senhor rey Dom Joan V. en Roma 1751, in fol. mag. fig.
    Furono queste esequie celebrate nella chiesa dei Portoghesi in Roma. Le invenzioni furono di Emanuele Rodrigues de los sanctos intagliate in 20 gran tavole, l’orazione in fine di Sebast. Mar. Correa.
    MDCCLVIII
  152. 1519. SCAMOZZI Ottav., Descrizione dell’arco trionfale fatto in Vicenza per l’esaltazione al Cardinalato 261 del Vescovo Antonio Marino Priuli, Vicenza 1758, in 4, fig.
    La descrizione e invenzione tono di Ottavio Bertoni Scamozzi, con quattro tavole.
    MDCCLX
  153. 1520. RELACION de las exequias que a la magestad del rey catolico D. Fernando VI, se hicieron en la Real Iglesia de Santiago de los Espanuoles de Roma, Roma 1760, in fol. fig.
    Le due tavole in fol. atlantico furono disegnate dal Passarini.
    MDCCLXIV
  154. 1521. DISEGNI della macchina e peote ordinate in occasione della regata in onore del Principe Re d’Inghilterra Odoardo Augusto Duca di Yorck l’anno 1764, li 4 Giugno.
    Giorgio Fossati fu il pittore prospettico. Francesco Zanchi operò alle macchine e i Mauri pittori inventarono le peote. Le tavole sono cinque in foglio doppio.
    MDCCLXVI
  155. 1522. POMPA funebris Mediolanensis Francisci I Augusti, in Milano 1766, in fol. fig.
    Tre tavole di medaglie, una del catafalco e il frontespizio formano gli ornamenti dell’edizione.
    MDCCLXVI
  156. 1523. FUNERALI di Giacomo III re della gran Brettagna celebrati per ordine di Clemente XIII l’anno 1766, Roma, pei Salvioni, fol. fig.
    Sonovi due grandi stampe l’una in principio, l’altra in fine e il ritratto nel frontespizio. Ma a risparmio di spesa o di tempo, la stampa intagliata della pompa funebre posta in fine, mutata la iscrizione e la figura del cadavere, fu la stessa di quella adoperata ai funerali di Maria Clementina nel 1736.
    MDCCLXVII
  157. 1524. DESCRITION du Jubilé de sept cens ans de S.Macaire celebre dans la ville de Gand, enrichie de figures, Gand 1767, in 4.
    Questo libro è stravagante, poiché in onore di questo santo protettore contro la pestilenza si dà conto degli spettacoli di questo Giubileo consistenti in processioni, cavalcate, trion 262 fi, mascherate, opere, commedie, balli, fuochi ed altri esercizi; contiene quindici grandi tavole intagliate in rame.
    MDCCLXIX
  158. 1525. DESCRIZIONE delle feste celebrate in Parma l’anno 1769 per le nozze del Reale Infante Ferdinando di Borbone coll’Arciduchessa d’Austria Maria Amalia, nella Stamperia Reale, Parma 1769, in gran fol. fig.
    Opera del più gran lusso e della più grande eleganza pel testo e perle tavole in numero di 40 disegnate da Petitot, intagliate superiormente da Volpato, Ravenet, Bossi, Baratti e altri.
    MDLXXII
  159. 1526. LETTERA ad un amico nella quale si dà ragguaglio della funzione per solennizzare il battesimo di Maria Teresa Carolina primogenita di Ferdinando IV di Napoli con 14 tavole disegnate dal Vanvitelli e dal Bibiena e incise da Carlo Nolli, oltre le altre vignette dalli stessi eseguite, Napoli 1772, in fog. fig. MDCCIXXV
  160. 1527. EPITHALIMIA exoticis linguis reddita, Parmae, ex Regio Tipographeo, 1775, in fol. fig.
    G. Volpato ed altri valenti intagliatori eseguirono le stampe ai capi pagina di quest’opera che fu la prima a stabilire il sommo credito di Giovan Battista Bodoni: 25 sono i diversi caratteri delle iscrizioni accompagnate dalla versione latina. L’opera è preceduta da un’eruditissima dissertazione dell’Avv. Giovan Bernardo de’ Rossi e da un avviso al lettore dell’insigne tipografo. In fine è un poemetto epitalamico del C. Rezzonico della Torre e l’occasione in cui comparve quest’opera fu il matrimonio di Carlo Emanuelle di Savoia con la sorella di Luigi XVI.
    MDCCLXXXI
  161. 1528. LETTERA scritta da un Patrizio Veneto ad un suo amico, in cui descrivonsi gli spettacoli grandiosi dati dal governo ai Conti del Nord, Venezia 18 Gennaio 1781, in 8. MDCCLXXXIX
  162. 1529. RIDOLFI Bern., In funere Caroli III Hispan. Regis Catholici oratio habita in Sacello Pontif., a Bern. Ridolfi, Parmae 1789, in 4, gr.
    Edizione splendida con 6 bellissime tavole di Morghen e di Volpato.
    263 MDCCXC
  163. 1530. DESCRIPCION de los ornatos pubblicos con que la corte de Madrid a solennizado la felis exaltacion al trono de los reyes nuestros sennores D. Carlos IV y Donna Luisa de Borbon y la Jurra del Seren. D. Fernando Principe d’Asturias, Madrid 1789, in fol. fig.
    Edizione elegante con undici tavole intagliate con diligenza e disegnate da buoni architetti. Esemplare della biblioteca di Pio VI.
    MDCCXC
  164. 1531. I PIANTI di Elicona sulla tomba di Teresa Ventura Venier, Parma 1700, in 4.
    Sta una tavola nel principio col tumulo e col ritratto di questa donna famosa per la sua bellezza e per i suoi talenti sommi nel canto e nella declamazione. Sono raccolte le produzioni poetiche de’ primi ingegni del secolo, pubblicate con somma eleganza nella stamperia Reale coi tipi Bodoniani.
    MDCCXCII
  165. 1532. SOLENNI esequie di Giuseppe II Imperatore e Re celebrate in Milano nel 1790 li 11 Marzo coll’orazione di Stefano Bonsignore: colla descrizione del catafalco e la gran tavola disegnata dal Piermarini, in fol. fig.
    Il frontespizio e il ritratto disegnò Andrea Appiani e incisero il Cagnoni ed il Mercoli.
    MDCCCII
  166. 1533. ORAZIONE nelle solenni esequie di Leopoldo II Imperatore e Re celebrate in Milano nell’anno 1792 colla descrizione del catafalco, in fol. fig.
    Tanto la figura del catafalco del Piermarini; che le vignette disegnate dall’Appiani servirono ad ambedue queste edizioni.
    MDCCCVIII
  167. 1534. NOTIZIA delle operazioni e dei soggetti che le hanno eseguite per i solenni funerali da celebrarsi in Bologna a Gaetano Gandolfi pittore nella Chiesa di S. Giovanni in Monte li 22 Settembre 1802, in 4, M. 7. MDCCCX
  168. 1535. MORELLI Ab. Jacopo, Descrizione delle feste ce 264 lebrate in Venezia per la venuta di Napoleone il Massimo, data al pubblico dal Cavaliere abate Morelli R. Bibliotecario, Venezia, Picotti, 1808, in fol. figurato.
    Sonovi cinque tavole disegnate dal Borsaio e dal Selva e intagliate da G. Maina e da Perdurando Albertolli assai pulitamente.
    MDCCCX
  169. 1536. FESTA del dipartimento del basso Po per l’inaugurazione della statua di S. M. I. R., Ferrara 1810, m 4, M. 7. MDCCCX
  170. 1537. DESCRIPTION de l’arc de triomphe de l’Étoile erigè à Napoleon et a Marie Louise par la ville de Paris, Paris 1810, in 4, pic. obl. fig.
    Sono dieci tavole intagliate a contorni da diversi sulle invenzioni di Chalgrin Lafitte, col relativo testo di spiegazioni.
    MDCCCXI
  171. 1538. DESCRIZIONE della festa celebrata in Venezia il giorno 15 Agosto 1811 per l’inaugurazione della statua colossale di Napoleone, Venezia, in 8. MDCCCXIII
  172. 1539. CLARAC, Fouille faite à Pompeii en présence de la Reine des deux Siciles le 18 Mais 1813, etc., Napoli, in 8, fig. MDCCCXIV
  173. 1540. DESCRIZIONE dell’apparato fatto in Firenze sulla piazza di San Marco dall’Accad. di Belle Arti pel ritorno in Toscana del Gran Duca Ferdinando III, Firenze 1814, in fol. fig.
    Vigono tre tavole delle quali l’ultima è pregiatissima essendovi il medaglione coi ritratto e un bellissimo rovescio intagliato da Morghen.
    MDCCCXVI
  174. 1541. DESCRIZIONE della festa drammatica offerta nella gran sala della ragione a Francesco I e Maria Lodovica dalla città regia di Padova 1816, in foglio figurato.
    Vi sono due tavole che rappresentano le nuove decorazioni di quel salone capace di più di 8000 persone.
    265 MDCCCXX
  175. 1542. CANCELLIERI Francesco, Notizie della venuta in Roma di Canuto II e Cosimo I re di Danimarca negli anni 1027 e 1676, Roma 1820, in 4. MDCCCXX
  176. 1543. MANIN Leonardo, Relazione delle feste e soggiorno di Federico IV re di Danimarca in Venezia l’anno 1708 diretta in forma di lettera al C. Leopoldo Cicognara in occasione del soggiorno fatto a Venezia dei principi reali di Danimarca l’anno 1820. Manoscritto inedito e prezioso per le minute circostanze in esso espresse e con rara diligenza raccolte.