The Digital Cicognara Library

Architettura teatrale moderna

  1. 749. ARNALDI Co. Enea, Idea d’un teatro nelle principati sue parti simile ai teatri antichi, all’uso moderno, con due discorsi intorno ai teatri in generale e al teatro Olimpico di Vicenza e un’appendice nel fine, Padova 1713, in 4, pic. fig.
    Prima edizione nella quale debb’essere un’appendice di 5 pagine sulla soffitta del teatro Olimpico per una quistione insorta mentre già, il libro era a alle stampe, con 6 tavole grandi intagliate in rame.
  2. 750. ARNALDI Co. Enea, Lo stesso, seconda edizione, Vicenza 1783, in 4, pic. fig. — BECEGA Tom., Saggi d’architettura teatrale. Vedi Calderari Ottone.
  3. 751. BIBIENA Galli Antonio cavaliere, Pianta e spaccato del nuovo teatro di Bologna aperto nel 1763, Bol. In 4, fig. M. 7.
    Si avverte che Antonio è il figlio del famoso architetto e prospettico Ferdinando. Con due grandissime tavole in rame.
  4. 752. BIBIENA Galli Antonio cavaliere, Pianta e spaccato del nuovo teatro di Bologna offerto al C. Legnaci da Lorenzo Capponi, Bologna 1771, in fol. fig. Con 5 grandi tavole in rame e la facciata nei frontespizio. 141 — Aggiuntovi: I disegni del nuovo teatro de quattro cavalieri eretto in Pavia l’anno 1773, in fol. figurato.
    Con tre tavole in rame e il frontespizio intagliato.
  5. 753. CAMILLO Giulio Delminio, L’idea del teatro, Firenze, Torrentino, 1550, in 4, pic.
    Elegante edizione e bellissimo esemplare, ove di tutta sorta di allegorie e significazioni si ragiona sotto questo specioso nome di Teatro.
  6. 754. CAMILLO Giulio Delminio, Tutte le opere, nelle quali è compresa anche la sovraddetta del teatro, volumi due stampati, il primo nel 1563 il secondo 1565 in Vinegia per il Giolito in 12 legati in un solo volume.Aggiuntovi: in fine Leon B. Alberti, Concetti amorosi, ne’ quali sotto il nome di Hecatonfila si insegna la bella e ingegnosa arte d’amore con un dialogo intitolato Deifira, che ne mostra come si debbe fuggire il mal cominciato amore. Genova presso Ant. Bellone 1672.
  7. 755. CARINI Motta Fabbricio, Trattato sopra la struttura de’ teatri e scene, che a’ nostri giorni si costumano, Guastalla 1676, in fol. pic. fig. Con undici tavole intagliate in rame.
    Se si potessero da un’opera somigliante escludere il buon gusto e la comodità, questa sarebbe da tenersi in qualche pregio: ma i difetti la vincono sulle bellezze e non serve che a tener memoria nella storia delle arti della bizzaria del gusto di quell’età.
  8. 756. CHIARAMONTE Scipione, Delle scene e teatri, Cesena 1670, in 8, fig. opera postuma.
    Con alcune figure dimostrative intagliate in legno. Quest’opera riguarda soltanto la parte prospettica.
  9. 757. DUMONT, Projet d’une salle de spectacle pour la ville de Brest, Paris 1772, in fol. Au quel on a joint plusieurs autres dessins gravés par le même auteur, M. 90.
    In tutto 26 tavole nobilmente inventate e incise assai bene.
  10. 758. GIORGI Felice, Descrizione Isterica del teatro di Tor di Nona, Roma 1795, in 4, fig., M. 62.
    Con 9 grandi tavole in rame intagliate da Tom. Piroli. In questa storia si trovano i disegni de’ precedenti teatri in quel 142 luogo, crollali avanti d’esser giunti al lor compimento. Vedi Tarquini.
  11. 759. KNOBELSDORFF Le Baron, Plans de la sale de l’opera à Berlin, 1743, in fol. fig.
    In 11 tavole si rende conto d’uno de’ più begli edifici di Berlino, nel quale l’autore a norma del buono stile che aveva in prima gioventù dedotto da monumenti pubblicati d’antichità, si condusse assai meglio che non fece posteriormente nelle altre opere ove venne impiegato, poiché cedette in seguito esso pure al gusto falso e corrotto del secolo.
  12. 760. LANDRIANI Paolo, Osservazioni sui difetti prodotti nei teatri dalla cattiva costruzione del palco scenico e su alcune inavvertenze nel dipingere le decorazioni, Milano 1815, in 4, fig. M. 66.
    Con tre gran tavole in rame. Questo sommo prospettico teatrale tratta la materia con vera profondità di teorie e secondo le sue ottime pratiche.
  13. 761. LAURISSO Tragiense (nome arcadico), De’ vizi e dei difetti del moderno teatro e del modo di correggerli ed emendarli. Ragionamenti sei, Roma 1753, in 4, fig.
    L’opera è divisa in due parti trattata più da teologo, che da architetto, con tre tavole intagliate in rame al fine.
  14. 762. LEVVIS Giacomo, Disegni originali d’architettura per case di città e di campagna con un progetto di un teatro pubblicati dall’autore in italiano e in inglese, in Londra nel 1780, in fol.
    Opera di bella esecuzione con moltissime preziose invenzioni: sono la grandi tavole in foglio, tra le quali quattro sono consecrate al progetto d’un gran teatro per l’opera in Londra.
  15. 763. MAFFEI Scipione, Dei teatri antichi e moderni. Trattato, in cui mettonsi in chiaro vari punti morali, rispondendo al P. Concina ec., Verona 1754, in 4.
    Questo frate io un’opera de spectaculis theatralibus fulmina anatemi e manda dritto all’inferno Maffei, Muratori e tutti gli altri scrittori i più ortodossi e cristiani in materia teatrale.
  16. 764. MILIZIA Francesco, Del teatro: a sua eccellenza il sig. D. Baldassare Odescalchi, Roma 1773, in 8, fig.
    Questa è la prima edizione dì quell’opuscolo interessante e curioso, che non fu permesso all’autore di ristampare sen 143 za molte modificazioni, rarissimo. Consci tavole intagliate in rame. La maggior parte del libro non versa sul teatro materiale, ma svolge una serie di idee politiche, critiche e letterarie che in Italia facevano paura in quel tempo e che caratterizzano l’autore come un pensatore dei più forti e indipendenti che abbia avuti quel secolo.
  17. 765. MILIZIA, Trattato completo formale, e materiale del teatro, Venezia 1794, in 4, fig.
  18. 766. MILIZIA, Lo stesso dedicato al Conte Algarotti, Venezia 1733, in 4, fig.
    Queste ristampe furono ricorrette e mutilate dall’ autore in più luoghi, altrimenti non ne sarebbe stata permessa la stampa. Il numero delle tavole è lo stesso che nell’edizione originale.
  19. 767. MONTENARI Giovanni, Discorso del Teatro Olimpico del Palladio in Vicenza: seconda edizione con due lettere critiche, l’una del Poleni, l’altra dell’autore, Padova 1749, in 8, fig.
    La prima edizione fu nel 1733 con 5 tavole in rame, e il ritratto del Palladio avanti il frontespizio. Opera grandemente commendevole. Vedi anche queste lettere separate all’articolo Poleni, le quali non vennero stampate nella prima edizione.
  20. 768. MORELLI Cosimo, Pianta e spaccato del nuovo teatro d’Imola, Roma 1780, in fol. fig.
    Questo ingegnoso architetto studiò grandemente la linea visuale sui teatri e vi riescì meglio d’ognuno. In quest’opera pone in confronto con altrettante tavole, undici teatri diversi e bello ed utile è il fare questa comparatione. In altre 3 tavole produce il proprio teatro, oltre altre tavole in guisa di vignette con soggetti teatrali presi dall’antico.
  21. 769. NICCOLINI Antonio, Alcune idee sulla risonanza del teatro, Napoli 1816, in 4, M. 66.
    Questo è il riedificatore dell’attuale Teatro R. di S. Carlo.
  22. 770. NOVERRE M., Observations sur la construction d’une nouvelle salle de l’opera, Amsterdam 1787, in 8, M. 95.
    Un uomo, che ha calcato il teatro, ha scritto con cognizione di causa e con infinito accorgimento questo opuscolo.
  23. 771. PATTE architecte du Prince Palatin, Essai sur l’architecture théatrale, ou de l’ordonnance la plus avantigensue a une salle de spectacles, relativement aux principes de l’optique et de l’acoustique. 144 Avec un examen des principaux théatres de l’Europe, et une analyse des écrits les plus importans sur cette matière, Paris 1782, en 8, fig.
    Con tre tavole ove sono disegnati i principali teatri paragonati fra turo. Opera assai ben concepita, e da tenersi fra le migliori di questo genere.
  24. 772. PIERMARINI Giuseppe, Architettura del Teatro della Scala in Milano, 1789, otto tavole in fol. atlant.
    Nella prima di queste 8 tavole viene instituito un paralello fra alcuni teatri d’Italia.
  25. 773. PISTOCCHI, Prospetto d’un teatro, Faenza 1790. — Aggiuntavi: Lettera anonima dove si espone il sentimento dell’autore pel foro progettato dall’architetto Antolini in Milano. Milano, anno nono, in 8. — E in fine, le riflessioni architettoniche sopra il premiato disegno della trionfale colonna da erigersi in Milano, in 8.
    Opuscoli tutti del sud. Sig. Pistocchi ove viene lacerato senza pietà l’architetto Antolini a lui preferito.
  26. 774. QUARENGHI Jacques, Théatre de l’Hermitage de S. M. l’Imperatrice de toutes les Russies, Petersbourg 1787, in fol. max.
    Il volume è composto da 7 tavole, un foglio di illustrazione, la dedica all’imperatrice e il frontespizio. L’invenzione di questo sommo architetto è tratta dall’antico e dal moderno componendo una terza specie aggradevole e conveniente.
  27. 775. RAGIONAMENTO intorno al nuovo Teatro di Bologna, Ferrara in 8, M. 3i.
    Intendesi il gran teatro di Bibiena.
  28. 776. RÉFLÉXIONS d’un patriote sur l’opera française et sur l’opera italienne, qui presente le paralèlle du goût des deux nations dans les beaux arts, Losanne 1754, en 8. — Aggiuntovi: Essai sur la peinture, la sculpture, et l’architetture, 1751.
  29. 777. RICCATI Francesco, Della costruzione de’ teatri secondo il costume d’Italia, vale a dire divisi in piccole loggie, Bassano 1790, in 4, fig.
    Con tre tavole in rame.
    145
  30. 778. RIGHINI Pietro, Opere Teatrali: italiano e tedesco: fig. in fol. oblon., Ausburg senz’anno.
    Questo volume sullo stile delle opere di Bibiena intagliato da Martino Eugelbrecth contiene, oltre le vedute teatrali, anche alcuni paesi e marine ed altre stampe fino al numero di 34 fogli compreso il frontespizio.
  31. 779. RUOBÒ, Le filse Maître Ménuisier, Traité de la construction de théatres et des machines théatrales, 1777 Paris, in fol. fig.
    Opera ripiena di ottime idee, di critica e di erudizione con dieci tavole intagliate in rame.
  32. 780. SABBATINI Niccola, Pratica di fabbricare scene e macchine teatrali, ristampata ila nuovo coll’aggiunta del secondo libro, Ravenna 1738, in 4, fig.
    Le figure dimostrative sono intagliate in legno e riporta te fra il testo. Vi si insegna bene la prospettica teatrale e ogni sorta di meccanismo per le scene e per gli accidenti teatrali.
  33. 781. SEMPLICI lumi tendenti a render cauti i soli interessati nel teatro da erigersi nella parrocchia di S. Fantino a Venezia, Venezia, in 8. fig.
    Con due tavole dimostrative al fine.
  34. 782. TARQUINI Giuseppe architetto, Fedele descrizione circa il piantato, elevazione e volta del nuovo teatro di Tor di Nona, Roma 1785, in 4, M. 15.
    Fu bisogno di molte giustificazioni all’architetto per gli avvenimenti sinistri che accompagnarono la costruzione di questo edificio. Vedi Giorgi Felice.
  35. 783. WYATT Beniamin, Observations on the design for the Theatre Royal Drury Lane as executed in the year 1812, London 1813, in 4 fig.
    Opera stampata con ricchezza di tipi e con 18 tavole intagliate in rame accuratamente.